BRINDISI, CANILE MUNICIPALE, GRUPPI CENTRODESTRA: CONSALES NON RISPONDE ALLA NOSTRA INTERROGAZIONE DEL 24 GENNAIO E POI SCOPRE CHE LE COSE NON VANNO BENE.

SI SMENTISCE DA SOLO E SBUGIARDA IL SUO ASSESSORE. MONETTI SI DIMETTA PER DIGNITA’

Il 24 gennaio scorso abbiamo depositato una dettagliata interrogazione con la quale denunciavamo le pessime condizioni del canile municipale e chiedevamo a Consales di rispondere ad una serie di quesiti, proponendo anche delle soluzioni.

A quella interrogazione a firma dei gruppi Forza Italia, Futuro e Libertà, Brindisi Avanti Veloce, la Puglia prima di tutto e Movimento Regione Salento con primo firmatario il consigliere Oggiano, il Sindaco Consales non ha mai dato risposta.

Qualche giorno dopo ci fu una dura presa di posizione dell’Assessore delegato Monetti che dichiarò di aver “accertato una situazione ben diversa (seppure con alcune criticità riguardanti esclusivamente l’aspetto strutturale del canile) da quella denunciata” con l’interrogazione, tentando di ridicolizzare il consigliere Oggiano.

In data odierna, senza aver mai dato risposta alle nostre domande, Consales all’improvviso scopre il problema e comunica che “il Comune di Brindisi ha avviato il procedimento per la risoluzione del contratto del servizio integrato di gestione del rifugio-canile sanitario comunale, sottoscritto il 25 novembre 2013 con l’Associazione Temporanea di Impresa “Brunda-Terraviva””.

Con la solita faccia tosta Consales se ne infischia di tutti e fa finta di non essere lui il responsabile di tutto ciò che accade compreso il pessimo funzionamento del canile. Smentisce se stesso ancora una volta e sbugiarda il suo Assessore Monetti che per dignità dovrebbe solo dimettersi.

COMUNICATO STAMPA DEI GRUPPI CONSILIARI DI BRINDISI DI FORZA ITALIA, FUTURO E LIBERTÀ, BRINDISI AVANTI VELOCE, LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO E MOVIMENTO REGIONE SALENTO

Allegati
1. Testo Comunicato stampa del 26 gennaio dei gruppi di centrodestra
2. Testo del comunicato stampa del 30 gennaio di Assessore Monetti ed altri
3. Testo della interrogazione depositata il 24 gennaio

———————————————————————————————–
1. Testo Comunicato stampa del 26 gennaio dei gruppi di centrodestra

Canile comunale, centrodestra: “animali in pessimo stato di salute”

I Capi gruppo consiliari di centro destra denunciano il grave stato igienico sanitario e il pessimo stato di salute dei cani presenti nel canile comunale di Brindisi presentando una interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta al sindaco sulle relative problematiche.
“La situazione è diventata insostenibile e rappresenta un vero e proprio supplizio che i cani sono costretti a subire”così dichiarano i capi gruppo di centro destra – “è nostro dovere intervenire per porre fine a tale scempio che non fa onore ad una comunità ed ad una amministrazione comunale che la rappresenta che non difende anche i sacrosanti diritti degli animali”continuano i capo gruppo consiliari dei centro destra.
“Chiediamo al sindaco Consales un riscontro urgente all’interrogazione ma soprattutto un intervento altrettanto urgente per portare alla normalità la gestione del canile comunale nel pieno rispetto dei diritti inviolabili degli animali ivi detenuti”così conclude Massimiliano Oggiano primo firmatario dell’interrogazione.
COMUNICATO STAMPA DEI GRUPPI CONSILIARI DI BRINDISI DI FORZA ITALIA, FUTURO E LIBERTÀ, BRINDISI AVANTI VELOCE, LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO E MOVIMENTO REGIONE SALENTO

———————————————————————————————-
2. Testo del comunicato stampa del 30 gennaio di Assessore Monetti ed altri

Canile Monetti, risponde ad Oggiano

Apprendiamo oggi dalla stampa le farneticanti dichiarazioni dell’unico consigliere di opposizione, Massimiliano Oggiano, presente al sopralluogo effettuato presso il canile comunale il 28 gennaio u.s. dalla Commissione consiliare preposta.
Ci dispiace molto che il consigliere Oggiano non si fidi e, soprattutto, consideri i consiglieri di maggioranza presenti dei poveri sprovveduti che si fanno portare a passeggio dai volontari del canile. Capiamo l’imbarazzo dello stesso consigliere che, alla presenza di alcuni volontari e televisioni da lui chiamati per il caso, i fatti lo smentiscano.
Tutti i presenti, a partire dai consiglieri comunali, dal Presidente del Consiglio, dai dirigenti comunali e dall’Assessore Antonio Monetti, hanno accertato una situazione ben diversa (seppure con alcune criticità riguardanti esclusivamente l’aspetto strutturale del canile) da quella denunciata oggi sulla stampa da Oggiano. Nessuno dei Consiglieri della Maggioranza ha mai conseguito laurea in Veterinaria o in Biologia e tantomeno nessuno di essi possiede laboratori di analisi.
Dalle esternazioni di Oggiano si evince che probabilmente lui ha conseguito, a nostra insaputa e grande soddisfazione, una laurea in biologia oppure è in possesso, senza però metterci a conoscenza, di risultati anomali sulle caratteristiche organolettiche dell’acqua che viene utilizzata per abbeverare i cani.
Va ricordato al consigliere Oggiano che nessuno dei presenti ha visto che i cani ospitati abbiano mangiato le feci; e probabilmente se il consigliere fosse stato presente all’intervista con domande ben specifiche poste al responsabile sanitario del canile, il dott. Barlettta, si sarebbe ben guardato nel fare determinate dichiarazioni che smentiscono il veterinario preposto al controllo della salute dei cani.
Scopriamo piacevolmente che il consigliere è dotato di poteri paranormali che prevaricano ogni forma di Laurea o specializzazione nel mondo canino.
Sicuramente così come affermato nel nostro precedente comunicato, le analisi delle acque e l’accertamento del funzionamento del depuratore si rendono necessarii ed urgenti.
Invitiamo per questo il nostro consigliere ‘tuttologo’ e spadaccino dei diritti canini ad evitare di fare speculazioni gratuite stuzzicando il grado di emozionalità di gran parte della popolazione brindisina nei confronti dei nostri amici a 4 zampe. Questo è mero populismo demagogico.
Va ricordato a tutti che questa amministrazione è molto vicina e sensibile al mondo a 4 zampe, poiché è stata la prima nella storia amministrativa di questa Città ad istituire ed a realizzare un dog park.
Cosa che non hanno fatto amministrazioni precedenti, dove il consigliere Oggiano era parte integrante della maggioranza che governava con Mennitti.
A questo proposito è bene ricordare che questa Amministrazione ha definito ed approvato in Consiglio Comunale il regolamento sul funzionamento del canine municipale, nel quale è stata prevista, per la prima volta, l’obbligatorietà della presenza dell’educatore cinofilo indispensabile per il buon funzionamento dello stesso, ed ha anche approvato la figura del cane di quartiere per avvicinare ancor di più l’uomo alle problematiche del cane.

Interrog Canile Comunale

I consiglieri di maggioranza della 9^ commissione
L’Assessore Antonio Monetti


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.