BRINDISI, RIFIUTI, Il Sen. Tomaselli risponde all’ass. Nicastro

In riferimento alla nota dell’assessore regionale all’Ambiente Lorenzo Nicastro che – nel condannare chi si oppone al conferimento dei rifiuti prodotti nei comuni baresi presso la discarica di “Formica Ambiente” (fra Brindisi e San Vito dei Normanni) disposto da un’ordinanza del Governatore Vendola – parla di “terrorismo politico” e di strumentalizzazione a fini elettorali, interviene il senatore del PD Salvatore Tomaselli.


“Non si può non censurare questo genere di polemica – afferma Tomaselli – tanto più se la stessa scaturisce da chi rappresenta la Giunta regionale, da cui, al contrario, ci aspetteremmo più sobrietà nei toni e più concretezza nelle azioni. Sono anni che Brindisi svolge una funzione di ‘solidarietà’ nel rispondere alle emergenze nel settore dei rifiuti che si sono create sull’intero territorio regionale. Piuttosto, la Regione dovrebbe prendere atto ed assumersi la responsabilità del fallimento della politica sui rifiuti, a cominciare dall’assenza di una adeguata impiantistica, più moderna e più efficiente, che avrebbe dovuto risolvere a monte questo tipo di problemi. Il ricorso alle discariche, infatti – conclude il senatore del PD – è assolutamente anacronistico e certamente non più sostenibile. Per cui, piuttosto che scadere in polemiche sterili ed inutili, sarebbe il caso che la Regione mettesse mano alla questione – rifiuti, il cui piano, allo stato, si è rivelato completamente fallimentare”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.