BRINDISI, Il Serra Club Brindisi discute di Battesimo e Confessione

In prossimità del precetto pasquale, il Serra Club Brindisi, un organismo che sostiene le vocazioni religiose, ha organizzato un incontro per parlare di due sacramenti fondamentali, quali il Battesimo e la Confessione, così come descritti nel Concilio di Trento (1550).

Serra ClubHa relazionato Don Marco Candeloro, Rettore del Seminario Arcivescovile “Benedetto XVI” di Brindisi e Cappellano del club. Nutrita la partecipazione di soci e non soci, a testimonianza che si tratta di un argomento, chiesto a viva voce dai fedeli del Serra, le cui tematiche sono importanti da comprendere al meglio per avvicinarsi alla Chiesa da penitenti nei modi dovuti. Don Marco ha illustrato la differenze dei due Sacramenti, puntando l’attenzione sul fatto che con il Battesimo si ha il perdono del peccato originale, rigenerandosi come Figlio di Dio e riconciliandosi con Cristo; invece, con la confessione o penitenza si ha la remissione dei peccati intesi come trasgressioni dei 10 Comandamenti.

I cristiani nelle prime comunità della Chiesa ottengono il perdono per i peccati praticando la preghiera, le buone azioni, il digiuno e l’elemosina. Ogni peccato poteva essere perdonato, tranne l’omicidio, l’adulterio e l’apostasia.
Nella spiritualità cattolica contemporanea la confessione e riconciliazione è, invece, il momento necessario di un percorso di conversione, inteso come cambiamento della persona e del suo modo di vedere e agire Il percorso si articola in 4 fasi: Pentimento, Esame di Coscienza, Confessione e Soddisfazione.
Il risultato di questo percorso dovrebbe essere, nel tempo, un uomo nuovo, rinnovato e fortificato dal legame stretto che si costruisce tra Dio, la Chiesa, la persona, i suoi fratelli e che non deve mancare di riflettersi con grande coerenza nel contesto quotidiano sociale: non può essere ammissibile che una persona che inizi un cammino di conversione e di pentimento non applichi tale cammino in ogni aspetto della vita, sia essa famiglia, lavoro, doveri civili di cittadino e quant’altro.
Il prossimo appuntamento è per martedì 10 marzo, alle ore 17.30, presso il Seminario Arcivescovile, in viale Porta Pia Brindisi (rione S.Chiara).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.