PUGLIA, De Biasi: “L’incontro Tap a Roma? Un bluff annunciato…”

“Un bluff annunciato, ad uso e consumo di chi si ostina a non volerlo vedere”: così il consigliere regionale della Puglia, Francesco De Biasi, commenta l’incontro romano di ieri sul gasdotto Tap.

“Un incontro inutile – aggiunge De Biasi – spacciato dal presidente Vendola come un passo avanti che in realtà è una mera perdita di tempo. I sindaci convocati hanno ribadito che non ne vogliono sapere e Tap ha confermato che cambiare approdo significa ricominciare tutto di nuovo, perdendo anni di lavoro passati e futuri. Tutto questo era già nei fatti e non serviva certo un vertice nella capitale per certificarlo. La verità è che questo appuntamento romano è servito solo al governo regionale, che così ha preso altro tempo nella sua strategia di decidere di non decidere. L’intento, ormai chiarissimo, è quello di limitarsi a sbolognare la patata bollente alla prossima giunta. E’ infatti abbastanza chiaro che i tempi a disposizione sono ormai così ristretti che qualsiasi cosa si decida di fare, dovrà essere rinviata. La cosa grave è che per fare tutto questo si gioca con le illusioni della gente. Ma è evidente che questa sorta di “Exit strategy” utilizzata dal governo Vendola serve solo a guadagnare tempo per non dover dire a nessuno che la partita è chiusa. Non si può rischiare di perdere voti alla vigilia delle elezioni…”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.