Comune di Brindisi su bocciatura del progetto di ampliamento del “Palaelio”

In relazione alle notizie circa la bocciatura del progetto di ampliamento del “Palaelio” da parte della Commissione Provinciale di Vigilanza, si precisa che la stessa è priva di ogni fondamento.


Infatti, nella seduta del 6 febbraio scorso la Commissione ha chiesto che l’elaborato progettuale esecutivo adottasse tutte le misure di sicurezza previste dal Decreto Pisanu. Pertanto, si è chiesto che non solo venisse indentificata l’area destinata agli ospiti ma che la stessa fosse materialmente divisa dalle restanti porzioni destinate alla tifoseria brindisina. Stessa richiesta è stata posta sulle superfici destinate a parcheggi, identificando un’area separata anche per gli accessi. Altra prescrizione riguarda l’implementazione del corpo destinato agli spogliatoi degli atleti che passerebbe a soddisfare non più due ma quattro squadre.
Il gruppo di progettazione ha già predisposto la variante di progetto richiesta dalla Commissione, recependo tutte le prescrizioni e quindi è in attesa della nuova valutazione da parte della Commissione Nazionale CONI.
È opportuno specificare che gli adeguamenti progettuali richiesti recepiscono le nuove norme FIP 2015 attualmente in corso di adozione.
Discorso a parte merita la convenzione con il CONI regionale che nasce sin dal 2009 all’epoca della progettazione del palaeventi e che prevede solo il riconoscimento delle spese realmente affrontate dall’ENTE sportivo nella esecuzione delle consulente individuate dalla convenzione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.