Cobas Brindisi, protesta ex lsu al provveditorato

Il Sindacato Cobas del Lavoro  Privato ha dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori ex-Lsu Ata ed  organizza Giovedì 12 Marzo una manifestazione di protesta , con conferenza stampa alle ore 10.00 ,  al Provveditorato agli studi di via Dalmazia a Brindisi

I lavoratori ex-Lsu Ata ,che svolgono la loro attività all’interno delle scuole , sono  stanchi di rimanere a casa e non ricevere quel minimo di ore lavorative per cui hanno lottato in questi anni.

Sono mesi ormai che 60 lavoratori su 110 sono stati collocati a casa in una cosiddetta “banca ore “ dalla ditta Auriga ,subappaltatrice della ditta Dussman , non permettendo loro di lavorare le 35 ore per cui hanno lottato strenuamente.

Al famoso taglio delle ore di pulizie  del 2013il Governo mise una pezza per 2 anni fino a marzo 2016 con una spesa di 450 milioni di euro per il 2015 , prevedendo lo svolgimento oltre alle residue ore di pulizie   anche piccoli lavori di manutenzione .

Questa operazione veniva realizzata con fondi europei e permetteva temporaneamente il ritorno alle 35 ore lavorative a settimana.

Così come abbiamo denunciato in passato questa pezza del Governo secondo noi è solo una  occasione per continuare a regalare alle aziende centinaia e centinaia di milioni di euro ,

Questi investimenti non risolvono  il problema occupazionale dei lavoratori ne tanto meno quello delle scuole ,dove ad esempio al necessario cambio dei solai perché piove dentro si pitturano i soffitti a costi estremamente elevati.

Per questo il Sindacato Cobas ha deciso di girare tutte le scuole brindisine  e di   aprire un dialogo con Presidi e direttori amministrativi al fine di dimostrare i costi estremamente elevati e non giustificabili di questi appalti realizzati direttamente dal Ministero della Pubblica Istruzione .

Il primo incontro a questo scopo si è svolto con la preside del Nautico , Clara Bianco ,ed il direttore Amministrativo ;  altri sono in programma in questi giorni ,come ad esempio  il Magistrale.

Una volta raccolte una serie di informazioni utili e lamentele sul tema comporremo un “Libro Bianco sugli sprechi economici nelle scuole Brindisine” e lo consegneremo alla Magistratura , alla Corte dei Conti che ha  proprio lo scopo di vigilare sulle spese degli Enti.

Il Sindacato Cobas continua a lottare al fianco dei lavoratori contro le ruberie della casta politica e dei loro amici imprenditori.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.