BRINDISI,Quaranta – Lorenzini, nota Al vice presidente della Provincia di Brindisi per delega sulla caccia

Al Vice Presidente della Provincia
con delega alla Caccia

Oggetto: richiesta convocazione Comitato Tecnico.

Egr. Sig. Vice Presidente
I sottoscritti, Attilio Lorenzini e Cosimo Quaranta entrambi componenti del Comitato Tecnico Faunistico Provinciale, con la presente intendiamo innanzitutto formularle i nostri migliori auguri per la sua recente carica, consapevoli che farà in modo di garantire gli interessi del territorio rispettando le volontà del mondo ambientalista, agricolo e venatorio.


Tuttavia non si può fare a meno di farLe presente che il suo cammino sarà pieno di insidie atteso che l’Ufficio che dovrà supportarla, allo stato attuale ha un atteggiamento che oggi sembrerebbe non tendere ai principi di efficacia, efficienza e trasparenza verso i quali deve essere improntata l’azione della Pubblica Amministrazione.
A supporto di tale opinione, non ce ne voglia, le posso portare l’esempio dell’assenza di trasparenza su come un’istanza di accesso agli atti non venga evasa a distanza di 6 mesi dalla sua presentazione trovando solo inutili cavilli legali. A supporto dell’assenza di efficacia possiamo portare un’azione tecnico amministrativa nulla se si pensa che con DGR n. 1553 del 29 luglio 2014 la Regione Puglia ha approvato le linee guida per redigere il nuovo Piano Faunistico Venatorio Provinciale e, sempre con Deliberazione dellaGiunta Regionale del 30 dicembre 2014, n. 2791 si autorizzava, anche la Provincia di Brindisi all’utilizzo della somma di € 35.000,00 per la redazione del Piano Faunistico Venatorio. Allo stato attuale nulla sembra essere stato fatto dalla Provincia di Brindisi in relazione al nuovo Piano Faunistico Provinciale. Infine, a supporto dell’assenza di efficienza dimostrata,si rammenta come uno stesso progetto presentato tre volte e finalizzato al recupero delle economie rinvenienti dai Programmi Provinciali di Spesa sia stato ovviamente bocciato tutte le volte, mentre, sempre nella già citata DGR 2791/2014 si autorizzano autorizzare le Province di Foggia e Lecce ad utilizzare rispettivamente le somme, rivenienti dalle predette rendicontazioni, per il funzionamento degli Osservatori Faunistici provinciali, in particolare per le attività di monitoraggio della fauna selvatica. Appare chiaro come le Provincie di Foggia e di Lecce siano state più brave a presentare progetti più utili.
Un cenno a parte meritano le convocazioni del Comitato Tecnico Venatorio Provinciale che istituiti ai sensi dell’art. 6 della Legge Regionale 27/98 esprimono pareri motivati e formulano proposte per l’espletamento dei compiti derivanti dal piano faunistico-venatorio regionale e relativi programmi annuali. Tuttavia gli stessi vengono convocati senza che venga fornita la necessaria documentazione o addirittura senza neanche le lettura di una relazione istruttoria per i provvedimenti di competenza del comitato.
Pertanto, nell’augurarLe nuovamente i nostri migliori auguri per il suo nuovo incarico, le chiediamo una convocazione urgente per iniziare a mettere ordine in un settore ormai andato fuori da ogni regola.

Cosimo Quaranta  – Attilio Lorenzini


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.