Progetto dei Popolari per l’Italia Torre Santa Susanna per il settore agroalimentare, a sostenerlo il Coordinatore Nazionale Avv. Aurelio Pace.

La prerogativa del gruppo torrese dei Popolari per l’italia di spendersi per la realizzazione di progetti concreti, da mettere in campo per risollevare le sorti di interi settori ormai in stato di totale abbandono, si concretizza oggi con la visita del Coordinatore Nazionale del partito, Avv. Aurelio Pace, che sostiene il progetto sul centro agroalimentare che il Coordinatore Provinciale e Vice Coordinatore Regionale Giuseppe Rizzo e il Capo Dipartimento dello Sviluppo Agricolo dei Popolari per Torre Giuseppe Scredi stanno realizzando.


Un progetto ambizioso, che vede coinvolte più di cento piccole e medie imprese agricole messe sotto lo scudo di un marchio che ne garantirà oltre che la vita, il lavoro negli anni futuri, un progetto a lungo termine a carattere oltre che territoriale anche transnazionale.
Il coordinatore Nazionale Aurelio Pace affronta un tema importante dinnanzi alla platea di agricoltori, parla di risorse, di agricoltura come bene primario della Puglia, racconta di una terra bellissima che va valorizzata attraverso progetti incisivi che avranno tutto il sostegno del Nazionale dei Popolari.
Le imprese hanno partecipato numerose alla presentazione preliminare del progetto e alla richiesta di attivazione del tavolo di lavoro hanno aderito tutti i presenti, ora resta da lavorare sul territorio e da realizzare altri incontri per estendere l’iniziativa. Gli imprenditori sono chiamati da Rizzo a fare un punto delle criticità e delle loro prerogative di produzione e di apportare il loro contributo alla fase di pianificazione, proprio affinché il progetto non sia qualcosa di pronto e servito e si discosti dalle reali esigenze delle aziende, ma che sia creato da chi poi dovrà lavorare ed essere ingranaggio principale di tutta la macchina che si sta creando. Gli imprenditori entusiasti di sentirsi accomunati non dalla speranza ma da proposte concrete di realizzazione dell’intento comune di vendere i prodotti anche su canali esteri, hanno naturalmente inondato i relatori di domande. l’Incontro dunque ha gettato le basi per vedere risorgere l’agricoltura del posto. I dettagli del lavoro verranno esposti in fase di lavorazione. Il canale mancante tra piccole imprese agricole e Bruxelles è finalmente disponibile grazie all’intuizione di Rizzo e del Capo Dipartimento Scredi, che lavorano da tempo all’elaborazione di questa proposta. “L’alto Salento ha risorse indiscutibilmente sottovalutate. E’ giunta l’ora di far sentire la voce di chi produce ma vede puntualmente disattese le speranze di veder anche riconosciuta la qualità dei suoi prodotti. Solo con una nuova visione di associazionismo inteso in senso diverso rispetto alle precedenti esperienze fallimentari si può parlare di -politica che fa- invece che di mere promesse. Una delle caratteristiche fondamentali del progetto” afferma Rizzo “E’ la possibilità per le imprese di mantenere le loro caratteristiche peculiari, pur facendo parte di un unico corpo che si affaccia al mercato internazionale dell’agroalimentare con una forza sicuramente diversa rispetto al singolo che tenta di veder approvata una richiestina fondi per ampliare o ristrutturare la sua azienda.”

Quando la politica è capace non solo di concretizzare ma di intercettare le soluzioni ideali per un territorio, ecco che diventa efficace, ritorna ad essere fatta dal cittadino informato, attento e partecipe. Questa è la caratteristica che distingue il gruppo dei Popolari per l’Italia di Torre Santa Susanna, “Non perdiamo tempo a far promesse in giro per Torre Santa Susanna, il tempo ci serve per lavorare ai nostri progetti per sanare ciò che gli altri non hanno mai fatto pur avendo avuto in mano decenni di amministrazione” afferma Giuseppe Rizzo.

Al termine dell’incontro si sono fissati gli appuntamenti per le prossime riunioni fra imprenditori che lavoreranno dunque assieme al team di esperti e professionisti del settore che hanno messo il loro know-how  a disposizione del progetto dei Popolari per l’Italia di Torre.