IMU agricola: Mariano (Pd), accolto ODG dei deputati PD per esenzione terreni siti in aree sin

La proposta è contenuta in un ordine del giorno accolto dal Governo in fase di approvazione del decreto IMU agricola in discussione alla Camera e sottoscritto anche dalla deputata brindisina Elisa Mariano, a prima firma Cani.


“Continuiamo in ogni modo a sollecitare il Governo affinché le criticità che l’applicazione di questa imposta prevede siano superate attraverso futuri interventi di natura fiscale . Con questo ordine del giorno abbiamo impegnato il Governo su una questione cruciale, cioè ad intervenire con urgenza per rendere esenti dal pagamento dell’ IMU agricola tutti quei terreni che si trovano nelle cosiddette aree SIN, quelle aree contaminate classificate pericolose dallo Stato Italiano e che necessitano di interventi di bonifica del suolo, del sottosuolo e delle acque superficiali e sotterranee”. Dichiara l’on. Elisa Mariano del Pd.
“Come facilmente intuibile -prosegue la deputata- pagare l’IMU agricola per un terreno ubicato in una area SIN in cui sono in atto o attesi processi di bonifica rappresenta una evidente contraddizione. Da qui la nostra iniziativa, accolta dal governo che per la Puglia riguarderebbe in particolare Brindisi e alcuni comuni della provincia tra cui San Pietro Vernotico, Taranto e Statte. Monitoreremo affinché nel primo provvedimento possibile questo ordine del giorno si tramuti in norma.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.