BRINDISI.Agricoltura, Tateo (Lega): “Per xylella intervento Governo senza precedenti, su gelate pesano ritardi della Regione”

“E’ appena trascorso un anno molto difficile per l’agricoltura pugliese, per via soprattutto del batterio Xylella e delle gelate che hanno colpito i terreni nell’inverno scorso. Di positivo c’è il fatto che questo governo, nei pochi mesi che ha avuto a disposizione, ha dimostrato un interesse per la Puglia e il settore agricolo che non hanno precedenti rispetto ai governi di sinistra a cui questo è succeduto.” Lo dichiara in una nota la deputata pugliese della Lega Anna Rita Tateo, tracciando un bilancio complessivo del 2018 e guarda con ottimismo al 2019.


“Riguardo la Xylella, come riconosciuto dalla stragrande maggioranza dei produttori e delle associazioni, va dato merito al Ministro Centinaio di aver preso fin da subito coscienza del problema come un’emergenza e di essere intervenuto con una determinazione evidente. Il Piano Straordinario – sottolinea Tateo – ha infatti previsto lo stanziamento di 100 milioni tra il 2018 e il 2019, risorse che vanno ad aggiungersi a quelle erogate negli anni precedenti e che dimostrano come il Governo sia attento alle istanze dei territori e degli operatori agricoli pugliesi.”
“Per quanto riguarda le gelate, purtroppo la questione si fa più complessa e spiace che a rimetterci siano gli agricoltori pugliesi, per colpe che non sono loro. Come già sottolineato dal Ministro Centinaio, il Mipaaf sarebbe intervenuto in sanatoria perché la Regione Puglia non ha presentato per tempo la delibera per ottenere i fondi destinati ai territori colpiti da calamità ma, appunto per via di questo ritardo della Giunta Emiliano, non è stato ancora possibile intervenire. C’è l’impegno – conferma Tateo – a provare con ogni mezzo a tutelare gli agricoltori pugliesi, inseriremo la norma in tutti i provvedimenti perché siamo al corrente della situazione.”
“Spiace che alcune associazioni colgano la palla al balzo per organizzare manifestazioni a Roma in polemica con il Governo, perché se c’è un colpevole quello è il Partito Democratico, con i suoi esponenti pugliesi e nazionali, e di sicuro non il Governo attuale. Bisogna infatti tenere sempre a mente – ricorda Tateo – alcuni passaggi importanti della storia recente: anzitutto che il Governo attuale si è insediato da meno di un anno, inoltre che si trova a fronteggiare una situazione di gravità esorbitante per colpa del pressapochismo suicida del Pd, ai tempi in cui era alla guida contemporaneamente del Paese e della Regione Puglia. Sulla Xylella ha colpevolmente tergiversato, facendo in modo che il batterio, da circoscrivibile su poche piante nel 2013, diventasse in meno di 5 anni un’emergenza regionale e nazionale, in quanto circa la metà delle produzioni di olio italiano ha origini pugliesi. Le polemiche più recenti riguardano invece il mancato supporto economico in risposta alle gelate dell’inverno scorso, dove ancora una volta la Regione Puglia a guida Pd pecca di malagestio, avendo inviato le richieste fuori dai tempi previsti e sono dimostrazione di una certa leggerezza amministrativa. E’ ad Emiliano e alla giunta regionale pugliese che certe associazioni dovrebbero rivolgere il proprio malcontento, dal Governo e dal Ministro è già stata dimostrata e garantita massima attenzione e partecipazione per supportare a dovere gli agricoltori pugliesi. Speriamo che, con un Ministro attento e presente come Centinaio, per inerzia anche in Regione si mettano a lavorare con maggiore attenzione.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia  Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi.

Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland,  non percedendo  provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una  donazione..Ti ringraziamo per l'attenzione.