Brindisi, centri diabetologici pediatrici. Bozzetti (M5S) alla ASL: “Bene un cambio di idea ma servono certezze”

“Prendo atto di quanto detto dalla Asl di Brindisi in merito alla chiusura dei centri diabetologici pediatrici di Brindisi e Francavilla Fontana, ma sono abituato a credere a ciò che è scritto nero su bianco negli atti ufficiali.

E ad oggi le delibere regionali parlano della possibile chiusura dei centri a partire da metà febbraio, quindi, per noi, sino a quel giorno il rischio rimane eccome”. Così il consigliere del M5S Gianluca Bozzetti, che qualche giorno fa ha denunciato la chiusura dei centri diabetologici pediatrici nel brindisino, replica alla nota diramata successivamente dalla Asl di Brindisi nella quale si è giustificato il fatto parlando di “riorganizzazione dei servizi sul territorio” e  di una “valutazione, tuttora in atto, che assicuri ai pazienti (in età adulta e pediatrica) continuità delle cure e distribuzione uniforme dei Centri sul territorio regionale“.

“Saremo i primi ad essere soddisfatti – continua Bozzetti – se l’intervento con cui abbiamo denunciato la chiusura dei centri diabetologici sarà servito a far cambiare idea rispetto a questa ennesima scellerata decisione della Regione, che ancora una volta penalizzerebbe il territorio brindisino, ma sino a quel momento vigileremo e non indietreggeremo di un millimetro. Lo ribadiamo – conclude – è impensabile che i piccoli pazienti e le loro famiglie per curarsi debbano arrivare a Bari e Foggia”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.