Inaugurazione nuovo refettorio della mensa scolastica della scuola “Nicola Brandi” di Carovigno

Nell’ambito dei servizi affidati alla società “Nuova Carbinia” da parte del Comune di Carovigno, lunedì 7 gennaio, in concomitanza con la riapertura delle scuole dopo le festività natalizie, sarà inaugurato, alle ore 12.00, il nuovo refettorio della mensa scolastica della scuola elementare “Nicola Brandi”, sempre a Carovigno.

L’intervento, realizzato operativamente dalla “Nuova Carbinia”, è stato reso possibile grazie soprattutto all’impulso e al preciso indirizzo politico della stessa Amministrazione comunale, con l’obiettivo di rendere il servizio mensa più agevole sia per gli operatori della mensa e sia per i 70 alunni che usufruiranno dei nuovi locali.

In sostanza, si è trattato materialmente di realizzare e di posizionare il nuovo refettorio, che può contare su ogni tipo di comfort utile ai giovani studenti, nello stesso piano dove sono allocati i locali della cucina, eliminando pertanto il disagio sia per gli operatori, di trasportare per mezzo di montacarichi le vivande da un piano all’altro dell’edificio, che per gli alunni,  di spostarsi quotidianamente in altri luoghi della scuola. Sullo stesso piano esiste un altro ampio locale adibito a refettorio che ospita da tempo il resto della popolazione studentesca della scuola elementare e materna “Nicola Brandi”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.