Gillet arancioni, Caroppo (LEGA): Agricoltura messa in ginocchio da Emiliano e Di Gioia. Ingiusto confidare poi nello Stato.

«Il governo sta facendo e continuerà a fare il possibile per risolvere le urgenze e pianificare interventi risolutivi delle problematiche che affliggono il settore agricoltura, ma chi governa la Puglia deve assumersi le proprie responsabilità:

non può essere sempre lo Stato centrale a riparare ai disastri della politica locale» è quanto afferma in una nota il Cons. Reg. Andrea Caroppo, segretario regionale della Lega, che ha partecipato oggi alla marcia del c.d. gillet arancioni a Bari.
«La Regione di Emiliano ha presentato in ritardo la richiesta di declaratoria dello stato di calamità per le gelate 2018, è responsabile dell’avanzata della Xylella e dei pasticci e dei ritardi nell’attuazione del PSR.  A fronte di ciò – spiega Caroppo – il governo ha stanziato 100 milioni di € per la predisposizione di un piano di contrasto alla Xylella – il batterio che Emiliano aveva promesso di fermare -, e farà verosimilmente fronte anche alla richiesta di calamità per le gelate 2018. 
Ma non può andare avanti cosí: troppo comodo malgovernare confidando che ci sarà sempre lo Stato centrale poi a metterci una pezza. Il Sud non sarà credibile in nessuna delle proprie richieste fino a quando avrà classi dirigenti irresponsabili e incapaci come questa al governo regionale».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.