Porto di Brindisi – Risultati Politicus raccolta opinioni sull’apertura ai migranti comunicata dal Sindaco Rossi. Su 2802 votanti l’87% è contrario

I visitatori della piattaforma on-line Politicus, raggiungibile per Brindisi all’indirizzo web https://brindisi.politicus.eu hanno avuto tempo fino alle ore 11:40 della mattinata di oggi 14 gennaio 2019 per esprimere la propria opinione in merito alla scelta del Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi di aprire il Porto di Brindisi per accogliere i migranti contro le indicazioni del governo centrale italiano che invece ha dichiarato a livello internazionale la chiusura degli stessi.

Al termine della tempistica accordata, a rispondere: “favorevole o contrario/a”, alla domanda “Il Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi comunica l’intenzione di aprire il Porto di Brindisi per accogliere i migranti?” cliccando su una delle due scelte sono stati in 2802.

Il risultato ottenuto è il seguente:

Favorevoli: 13% – Contrari: 87%

Politicus Brindisi, incentrata sullo scenario politico brindisino è già nota ai cittadini che, durante le amministrative 2018 del Comune di Brindisi, hanno potuto attribuire anonimamente un apprezzamento sul candidato sindaco preferito ed ampiamente consultata in occasione del servizio di informazione fornito, in tempo reale, durante lo spoglio elettorale.

Politicus non è un partito e non ha orientamento politico,  non riceve alcun tipo di finanziamento e si rivolge direttamente agli utenti per tenere alto il grado di attenzione e informazione sugli importanti tempi politici che riguardano la città di Brindisi con la compartecipazione di tutti i protagonisti della scena politica senza alcuna distinzione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.