TORRE SANTA SUSANNA: PRODOTTO ITTICO PRIVO DI TRACCIABILITA’ – SEQUESTRO E SANZIONE.

Nella mattinata odierna, nel corso di una sinergica attività di contrasto della commercializzazione illegale di prodotto ittico, la Guardia Costiera di Brindisi ed i Carabinieri di Torre Santa Susanna hanno sequestrato circa mezzo quintale di prodotti ittici di varie specie e sanzionato il trasgressore.

Nel corso di un controllo a carico di un’autovettura, i militari del Comando Stazione Carabinieri di Torre Santa Susanna, dipendente dal Comando Compagnia di Francavilla Fontana, hanno individuato prodotto ittico di dubbia provenienza. Per quanto competente nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, i militari hanno richiesto l’intervento del personale della Sezione di Polizi Marittima e Difesa Costiera della Capitaneria di Porto di Brindisi. L’approfondimento delIe verifiche ha consentito di scoprire che il prodotto, circa mezzo quintale tra gambero rosa congelato, merluzzi, triglie, boghe ed altro, risultava essere privo di etichettatura oltre che di qualsiasi documentazione di accompagnamento tutti previsti come informazioni minime di legge che consentono di tracciare la provenienza del pescato.

E’ stato inoltre richiesto l’intervento del veterinario e del tecnico della prevenzione del SIAV-B dell’ASL di Brindisi i quali hanno constatato l’impossibilità di destinare tale prodotto al consumo umano e/o animale.

Per il trasgressore è scattata la contestazione del discendente illecito amministrativo, che prevede l’irrogazione di una sanzione prevista fino ad un importo massimo di € 4.500 mentre il prodotto ittico, allo scopo di impedirne l’immissione sul mercato senza le dovute garanzie per il consumatore finale a tutela e salvaguardia della salute ed igiene, è stato sequestrato ed avviato all’immediata distruzione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.