Villa Castelli: denunciati due giovani del luogo trovati in possesso dell’armamentario del perfetto scassinatore.

Nel corso della notte, la pattuglia della Stazione Carabinieri di Villa Castelli durante l’esecuzione di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, nelle adiacenze del cimitero di Villa Castelli, hanno incrociato un’autovettura, il cui conducente, alla vista dei militari ha effettuato una manovra repentina tentando di eludere l’eventuale controllo.

Pertanto, l’auto è stata fermata e gli occupanti identificati per due giovani del luogo. Sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso di 2 coltelli modificati a forma di spadino occultati nel cofano portabagagli, un paio di guanti celati sotto il sedile del conducente, nonché un paio di pantaloncini modificati per essere utilizzati come passamontagna, manufatto rinvenuto nella tasca sinistra dei pantaloni indossati da uno dei fermati. Altresì un bastone in legno a forma cilindrica di 51 cm con impugnatura posto all’interno di un borsone sul sedile posteriore. Ed ancora un paio di forbici e 4 cacciaviti nel vano porta oggetti della portiera lato guida e un ulteriore coltello a punta modello a serramanico trovato nella tasca dei pantaloni dell’altro occupante il veicolo. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Chiesta contezza agli indagati in relazione al materiale rinvenuto e alla loro presenza in quell’area non hanno saputo fornire plausibili giustificazioni. Sono in corso accertamenti finalizzati a verificare se in quella zona sono stati commessi reati predatori nei riguardi di abitazioni rurali ovvero di autovetture in sosta.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.