Brindisi,Erchie,San Pietro Vernotico,Ostuni.Violazioni alla normativa sugli stupefacenti, segnalate all’autorità amministrativa 7 persone.

In merito all’attività di contrasto all’assunzione di sostanze stupefacenti sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa:

a Brindisi:

–    un 30enne attualmente sottoposto agli arresti domiciliari, a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 2 grammi di marijuana occultata all’interno di un cassetto della cucina;

–   un 36enne trovato in possesso a seguito di perquisizione domiciliare di una dose di cocaina  occultata in un cofanetto della camera da letto;

–   un 20enne  fermato a piedi in via Brin, perquisito  e trovato in possesso di 1 grammo di marijuana  occultata nel giubbotto;

a Erchie

–   un 52enne disoccupato del luogo, controllato in via Piave, perquisito è stato trovato in possesso di 2,5 grammi di marijuana occultati all’interno del portamonete;

–   un 22enne del luogo, bracciante agricolo, controllato in via Pola  e sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di  2,5 grammi di marijuana  occultati in un pacchetto di sigarette;

a San Pietro Vernotico:

–   un 18enne del luogo controllato in via Cellino, perquisito è stato trovato in possesso di 2 grammi  di hashish, occultati in un borsello.

a Ostuni:

–   nel corso di un servizio effettuato per  contrastare  il consumo dello stupefacente nelle scuole, nelle adiacenze  del Liceo Classico e Scientifico “Calamo” in via dello Sport è stato fermato uno studente 18enne con  una dose di hashish occultata in un pacchetto di sigarette.

Tutto lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.