BRINDISI. Lopalco:Progettazione di strutture temporanee in Piazzale Lenio Flacco – chiarimenti

Con riferimento alla progettazione di strutture temporanee in Piazzale Lenio Flacco, in qualità di architetto incaricato con determina n. 18 dell’11 aprile 2014 e successiva modifica con determina n. 444/2015 settore LLPP, al fine di fare chiarezza sull’argomento, precisa quanto segue.


L’incarico, ricevuto dall’ente nel 2014, aveva ad oggetto la progettazione di manufatti temporanei da destinarsi ad attività commerciali, da inserire nel contesto paesaggistico del nuovo Lungomare Regina Margherita, nell’ambito degli interventi di rigenerazione urbana.
La volontà dell’Amministrazione Comunale era quella di uniformare le attività commerciali temporanee preesistenti, prevedendo la realizzazione di strutture amovibili tipologicamente e morfologicamente adeguate al contesto paesaggistico caratterizzante il Piazzale Lenio Flacco e il restante lungomare. Il progetto definitivo approvato è stato oggetto di parere favorevole della Sovrintendenza dopo controversa istruttoria, stante le peculiarità del luogo e l’impatto cumulativo di n.6 manufatti in uno spazio limitato. La necessità dunque era quella di dare nuova identità e ruolo agli spazi in cui inserire le strutture [da adibire all’uso di attività commerciali temporanee]. Al  fine di consentire una flessibilità d’uso delle stesse, sono state proposte due diverse tipologie per destinazione food e/o non food, tenuto conto che la scelta delle funzioni specifiche sarebbe stata prerogativa dell’ente.
In riferimento alla tipologia food, si è tenuto conto del sedime degli automarket esistenti e dell’attività di street food ivi svolta, nelle modalità consentite dalle autorizzazioni vigenti. Pertanto non è stato richiesto diverso allestimento e/o arredi che oltre a presupporre un’ulteriore concessione di suolo pubblico avrebbe dovuto essere comunque oggetto di valutazione da parte della Sovrintendenza.
Chi abbia richiesto all’ASL pareri sanitari legati alla somministrazione alimentare di cibi e bevande ai tavoli, che comporta maggiori dimensioni ed impatti per adeguamenti a norme igienico sanitarie, si è mosso al di fuori della progettazione fornita, con le finalità di cui sopra, e approvata dalla Sovrintendenza.
Infine si precisa che la sottoscritta, a seguito di conferimento di delega assessorile ha rinunciato al prosieguo dell’incarico, percependo complessivamente la somma di 8.000,00 € per il lavoro già svolto.

 

arch. Roberta Lopalco


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.