Puglia.Di Gioia assessore. Casili (M5S): “Com’è possibile che il quadro catastrofico tracciato da Di Gioia sia mutato in 10 giorni?”

“Il rientro di Di Gioia è grottesco. Un componente della Giunta, che solo qualche giorno fa ha definito come grossolana la gestione dell’agricoltura di Emiliano, precisando che per lo stesso governatore il settore non è mai stato una priorità, tanto da non destinare le dovute risorse, fa una fulminea marcia indietro e rientra in Giunta”. Commenta così il consigliere del M5S Cristian Casili la conferma di Leonardo Di Gioia ad assessore all’Agricoltura.

“Se le parole hanno un significato e un’importanza, non comprendiamo – continua Casili – come il quadro catastrofico tracciato da Di Gioia in quella che lui stesso aveva definito un’ “operazione verità”  sia cambiato in 10 giorni. A pesare sull’operato dell’assessore – prosegue il consigliere pentastellato – sono le gravi responsabilità sul blocco del Psr, l’irrisolta questione dei Consorzi di bonifica e l’Arif, che è sempre più allo sbando. A tutto ciò si aggiunge l’inconcludenza nella gestione delle gelate che hanno colpito l’olivicoltura del Nord barese e la disastrosa gestione del problema Xylella. Siamo arrivati a fine legislatura e purtroppo c’è ancora da risolvere anche la questione della carenza di personale all’interno della struttura dell’assessorato e degli enti periferici. Una situazione a cui, dopo anni di nostre denunce, solo ora  si dice di voler rimediare. L’unico vero responsabile di questa commedia è Michele Emiliano – conclude Casili – per il quale la nostra agricoltura non è mai stata un settore economico da rilanciare come lo stesso Di Gioia ha confermato nel corso della sua conferenza stampa. Quell’Emiliano che ha preferito preoccuparsi più della sua campagna elettorale, piazzando nei dipartimenti e nelle agenzie uomini di sua fiducia, piuttosto che occuparsi del corretto funzionamento degli stessi, arrecando un danno enorme ai nostri agricoltori. E ora Di Gioia ci vuol far credere che sia bastata una chiacchierata con Emiliano per cancellare questi quattro anni di disastri?. Un insulto alla nostra intelligenza e, soprattutto, a quella degli agricoltori”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.