San Pancrazio Salentino: 24enne originario della provincia di Taranto, arrestato per detenzione al fine di spaccio di stupefacente.

I Carabinieri della Stazione di San Pancrazio Salentino al termine degli accertamenti hanno tratto in arresto in flagranza di reato Vito Antonio DENUNZIO 24enne originario della provincia di Taranto, domiciliato in San Pancrazio Salentino.

Nell’ambito delle attività di prevenzione, finalizzate a infrenare lo spaccio di stupefacente i Carabinieri della Stazione di San Pancrazio hanno proceduto ad effettuare una perquisizione in via Panzieri domicilio dell’indagato, ove da qualche giorno era stato notato un via vai di giovani frequentanti la Sezione distaccata dell’Istituto Tecnico Industriale Epifanio Ferdinando di San Pancrazio Salentino, distante circa 200 metri. Pertanto a casa del 24enne è stata effettuata una perquisizione e nell’armadio della camera da letto sono state rinvenute 23 dosi da 1 grammo circa cadauna e 9 dosi da 4 grammi circa cadauna di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”. Lo stupefacente era stato confezionato con dei ritagli di bustone in cellophane di colore nero del tipo utilizzato per i rifiuti. Nel comodino è stato anche rinvenuto un bilancino elettronico di precisione intriso di residui di marijuana, perfettamente funzionante. Sempre nella stanza da letto una lampada di tipo alogeno, accesa e puntata su due vasi in cui vi erano due piantine appena spuntate di marijuana dell’altezza di circa 3 (tre) centimetri. Sotto il materasso è stata rinvenuta la somma contante di 760,00€ in banconote di vario taglio, prevalentemente da 20,00 euro. Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato ricondotto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.