BRINDISI.Parte il progetto DOCK-BI finanziato dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020

Interventi infrastrutturali per migliorare la mobilità transfrontaliera tra Brindisi e Igoumenitsa.
È in programma il giorno 8 febbraio 2019, alle ore 12:00, presso la sede del Consorzio ASI di Brindisi, nell’ambito del meeting di lancio del progetto di cooperazione transfrontaliera DOCK-BI- “Development Of Connections between the Key ports of Brindisi and Igoumenitsa”, finanziato per 2.785.000 euro dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, la conferenza stampa dei Rappresentanti di tutti i partner partecipanti al progetto.


Il Consorzio ASI Brindisi è capofila del progetto che coinvolge, partner italiani, Autorità Portuale del Mare Adriatico Meridionale e Comune di Brindisi, e greci, Autorità Portuale di Igoumenitsa e Comune di
Igoumenitsa.
DOCK-BI, finanziato nell’ambito dell’Asse Prioritario 3 (Sistema sostenibile dei trasporti) del Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, è un progetto di tipo infrastrutturale che intende ammodernare il sistema portuale di Brindisi e di Igoumenitsa implementando azioni infrastrutturali strategiche per il trasporto marittimo e l’accessibilità ai porti, nonché l’integrazione degli stessi con le aree adiacenti.
Il progetto prevede la riqualificazione dell’area di parcheggio antistante il terminal Costa Morena a Brindisi, per la sosta di camion e auto in transito da e per la Grecia, e la riqualificazione delle aree adiacenti e delle strade di accesso al porto di Brindisi, ad esempio la costruzione di una rotatoria all’incrocio della strada principale che va dal centro città al porto. Sul fronte greco invece, sarà completato il terzo terminal passeggeri nel porto di Igoumenitsa e sarà effettuato un ammodernamento dell’illuminazione stradale sulle principali strade che collegano il porto con il centro della città greca. Tali interventi miglioreranno la dotazione infrastrutturale dei due porti e dei relativi servizi di trasporto, incoraggiando una cooperazione sinergica tra istituzioni, operatori logistici ed imprese, al fine di migliorare la mobilità transfrontaliera nelle aree portuali.
DOCK-BI rientra tra i 51 progetti finanziati dalla prima call del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Il Programma ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini di queste regioni.
Il programma è co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per 85% e dai due stati membri (Italia e Grecia) con una quota nazionale del 15%.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.