BRINDISI.ARMA E MUNIZIONI CLANDESTINI in un garage al rione Cappuccini: UN ARRESTO

Nel primo pomeriggio di ieri, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Brindisi, agendo nel quartiere cittadino dei “Cappuccini”, hanno sottoposto a perquisizione il domicilio e altre pertinenze riferibili al ventottenne D.L.A.

È in box-auto che operatori appartenenti alla Sezione Antirapina ed alla Unità Anticorruzione della Squadra Mobile sono riusciti a rinvenire e sequestrare una doppietta a canne mozzate i cui numeri di riferimento matricolari risultavano abrasi.

Il fucile era occultato sotto una cisterna dell’acqua e si presentava smontato ed avvolto in pellicola di cellophane. Unitamente all’arma, anch’esse avvolte nel nylon trasparente, vi erano 23 cartucce per pistola di calibro 7,65.

In considerazione delle evidenze raccolte, il brindisino D.L.A. è stato tratto arresto per l’ipotesi di reato di detenzione illegale di munizioni e di arma clandestina.

Dopo la redazione dei necessari atti ed il rituale avviso al P.M. di turno della locale Procura della Repubblica, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi per ivi essere mantenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria inquirente.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.