Brindisi: attività di contrasto dell’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Elevate sanzioni amministrative per 679 €.

Controllate 9 aziende agricole e 30 lavoratori, Denunciati 2 datori per violazione delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e 4 operai extracomunitari per violazione degli obblighi inerenti il soggiorno.

I Carabinieri della Compagnia di Brindisi, a conclusione di un servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dell’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi, hanno:

– deferito in stato di libertà:

.   un 49enne titolare di un’azienda agricola e un 54enne legale rappresentante di una società agricola, entrambi del posto, per violazione delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, poiché in qualità di datori di lavoro non hanno fornito ai propri lavoratori i previsti dispositivi di protezione individuale, non hanno adempiuto all’obbligo di frequenza del corso di primo soccorso e non hanno adempiuto agli obblighi di formazione, informazione e addestramento dei propri lavoratori;

.   4 cittadini extracomunitari, tre originari del Mali e uno di Burkina Faso, di 20, 25, 36 e 32anni tutti residenti a Brindisi, per violazione degli obblighi inerenti il soggiorno, poiché durante i controlli non hanno esibito i documenti attestanti la regolare presenza nel territorio dello Stato, di cui erano momentaneamente sprovvisti. I successivi accertamenti hanno comprovato il possesso del permesso di soggiorno in corso di validità;

– controllato complessivamente 9 aziende agricole e 30 lavoratori;

– elevato 7 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 679 € nell’ambito dei controlli alla sicurezza stradale dei mezzi di trasporto dei lavoratori.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.