BRINDISI.ncontro con Massimo Guastella tra le opere d’arte contemporanea

Venerdì 15 febbraio, alle ore 17,00, a Palazzo Nervegna, l’Associazione Amici dei Musei di Brindisi organizza un incontro con il Prof. Massimo Guastella per una lettura tra le opere della “Donazione il Tempietto”, primo nucleo della collezione permanente di arte contemporanea del Comune di Brindisi.


Come è noto si tratta di 50 opere di artisti nazionali ed internazionali che hanno come soggetto il Tempio di San Giovanni al Sepolcro, donate dai coniugi Giuseppe e Maria Pia Vescina, già titolari della galleria “Il Tempietto”, attiva dal 1979 al 2005, e che dal giugno scorso ne hanno fatto dono alla città di Brindisi.
Un’occasione per pensare l’arte dalla seconda metà del Novecento all’inizio millennio e alle declinazioni del linguaggio figurativo. Una riflessione sul collezionismo d’arte contemporanea, anch’esso parte del processo di creazione dell’identità che sta alla base della costruzione del valore sociale di una comunità.

Una raccolta di opere d’arte unica nel suo genere monotematico che da privata diviene per generosità pubblica. Ma non di meno l’incontro rappresenta, innanzitutto, un’opportunità per una diretta conoscenza di opere d’arte originali, per soggetto, che appartengono alla collettività e costituiscono un patrimonio comune da mettere in valore e fare proprio perché si lega storicamente alle persone e alla cultura del territorio.

Franca Mariani – Presidente Associazione Amici dei Musei di Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.