GUARDIA DI FINANZA: SEQUESTRATI BENI PER 365 MILA EURO IN APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA ANTIMAFIA A PLURIPREGIUDICATO APPARTENENTE ALLA SCU.

I Finanzieri della Compagnia di Francavilla Fontana hanno eseguito un decreto di sequestro anticipato – ex articolo 22 del Decreto Legislativo 159/2011 (cd. Codice Antimafia) – emesso dal Tribunale di Lecce, che ha accolto la proposta di applicazione di una misura di prevenzione a carattere patrimoniale avanzata dalla Fiamme Gialle nei confronti di un noto pluripregiudicato, B.B., di anni 57, risultato appartenere alla frangia mesagnese dell’organizzazione criminale denominata “Sacra Corona Unita”.

Il sequestro, del valore complessivo di 365 mila euro, ha interessato una villa con annessa dependance e un terreno, ubicati in Oria (Br).

Gli accertamenti patrimoniali svolti hanno acclarato che i beni rientravano nella disponibilità del prevenuto – più volte condannato con sentenze irrevocabili per associazione di tipo mafioso (art. 416-bis c.p.) e associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti (art. 73 e 74 D.P.R. 309/90) – ed hanno consentito di riscontrare la sperequazione tra gli “esigui” redditi dichiarati dal soggetto e dal suo nucleo familiare ed il patrimonio accumulato nel tempo, frutto del reimpiego dei profitti derivanti dalle attività illecite.

L’operazione di servizio conferma che l’azione di tutela della legalità economica e finanziaria svolta dalle Fiamme Gialle prosegue anche attraverso la sistematica aggressione patrimoniale dei beni illecitamente accumulati mediante attività delinquenziali, in ossequio alle disposizioni della normativa antimafia.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.