Torchiarolo località Lendinuso: alla guida della propria autovettura si rifiuta di sottoporsi agli accertamenti per la verifica dell’accertamento per guida sotto l’influenza dell’alcol.

La  patente è stata ritirata, il veicolo sequestrato ai fini della confisca.

I Carabinieri della Stazione di Torchiarolo hanno deferito in stato di libertà un 42enne del luogo per rifiuto dell’accertamento per guida in stato di ebbrezza alcoolica.

L’uomo è stato controllato alla guida della vettura di proprietà e ha palesato evidenti  elementi sintomatici di alterazione psicofisica  dovuta all’assunzione di alcolici. Su esplicita richiesta dei militari, ha rifiutato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico. La patente di guida è stata ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro. La condanna per questo reato comporta la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la confisca del veicolo salvo  che lo stesso appartenga a persona  estranea alla violazione. La confisca è l’acquisizione coattiva da parte della pubblica amministrazione di determinati beni, di chi ha commesso il reato, o che sono serviti o destinati a commettere il reato. Con l’ordinanza con la quale è disposta la sospensione della patente il Prefetto ordina che il conducente si sottoponga a nuova visita medica.