Teatro Comunale di Ceglie Messapica.ULTIMO APPUNTAMENTO PER LA RASSEGNA IL POSTO DELLE FAVOLE CON LO SPETTACOLO “LA GRANDE SFIDA TRA IL RICCIO E LA LEPRE”

Domenica 10 marzo, alle ore 17.30, al Teatro Comunale di Ceglie Messapica (BR) per l’ultimo appuntamento della rassegna Il Posto delle Favole, il grande burattinaio Enzo Cozzolino del Teatro Glugcon uno spettacolo ispirato alla favola dei fratelli Grimm

L’undicesima edizione della rassegna teatrale per famiglie “Il Posto delle Favole” di Ceglie Messapica è in dirittura d’arrivo: a chiudere questi mesi di volti sorridenti, manine appiccicose e sogni liberati dal cassetto un burattinaio dall’esperienza pluridecennale, Enzo Cozzolino del Teatro Glug.

Domenica 10 marzo, alle ore 17.30, al Teatro Comunale di Ceglie Messapica andrà infatti in scena “La grande sfida tra il riccio e la lepre”, uno spettacolo con un burattinaio, sei pupazzi, una fisarmonica, colori e tanta musica che si ispira alla famosa fiaba dei fratelli Grim.

La storia narra di una famiglia di ricci. Il signor riccio, di nome Poldo, non si augurava altro che riposare sul suo morbido cuscino; però c’era anche sua moglie Polda, che gli chiedeva unfavore dopo l’altro e senza parlare dei figli, tre piccoli scatenati che gli combinavano sempre guai. Come se ciò non bastasse un bel giorno arrivò anche un nuovo vicino, una lepre di nomeZig Zag, pluripremiato, vincitore delle gare sportive più famose del mondo e insopportabilmente arrogante.

Allenamenti dalla mattina alla sera senza sosta e prima direndersene conto anche Poldo si trovò coinvolto e nonostante ci mettesse tutta la sua buona volontà, la lepre continuò a prenderlo in giro per la sua poca prestanza fisica e per le sue gambe corte. Fu così che ilsignor Poldo fece assaggiare al signor Zig Zag i suoi aculei…

La lepre, terribilmente offesa, sfidò il riccio in una corsa lunga, fino al capanno del bosco,

mettendo in gioco il suo onore e le sue medaglie. Precipitosamente il riccio accettò questasfida che nonavrebbe mai potuto vincere ma se è vero che la lepre ha le gambe agili, il riccioha la mente veloce e soprattutto una grande famiglia….

Così, dopo una lunga notte si diede finalmente inizio alla grandesfida tra il riccio e la lepre…

Una favola adatta a bambini dai 3 anni che racconta, attraverso l’uso delle marionette, la musica e tanto humor che nessuno deve prendere in giro un’altra persona (un altro animale) o sentirsi superiore, perché ognuno ha delle qualità uniche…

Lo spettacolo, che sostituisce “I Brutti Anatroccoli” della Compagnia Stilema (impossibilitati a esibirsi causa motivi imprevedibili), si inserisce all’interno della rassegna di teatro per famiglie “Il posto delle favole” promossa da Armamaxa/PagineBiancheTeatro con il sostegno della Fondazione Puglia.

Lo spettacolo è consigliato alle bambine e ai bambini dai 3 anni.

Botteghino: biglietto 6 euro; gratuito per bambini al di sotto dei 3 anni. Formula Benvenuti nonni: per ogni nipote pagante un bambino non paga.

Apertura porte ore 17.00; Inizio Spettacolo ore 17.30.

Consigliata la prenotazione al +39 389 265 6069.

I biglietti al botteghino dovranno essere ritirati entro le ore 17. In caso contrario, la prenotazione decade.

Regia di Matthias Traeger

Spettacolo premiato dall’UNIMA – Union Internationale de la Marionnette

in occasione della Giornata Mondiale della Marionetta – Aprile 2007