Al Liceo Classico “Marzolla” di Brindisi il romanzo “A porte aperte” di Leonardo Sciascia

Nel pieno del ventennio fascista, sotto un regime che propaganda una sicurezza ed un ordine tali che si possa stare e dormire nelle case “a porte aperte”, si riflette sulla pena di morte- da poco reintrodotta in Italia dalle leggi fascistissime- e  sui diritti umani in generale.

Il romanzo “A porte aperte” di Leonardo Sciascia, pubblicato nel 1987, sta impegnando in questi giorni le classi seconde del Liceo Classico “Marzolla” di Brindisi, che lo stanno leggendo con i docenti di lettere: un altro appuntamento della rassegna “Letture al Marzolla”, che avrà il suo momento clou giovedì 14 marzo alle ore 15.00, presso l’auditorium “Cinzia Zonno” del liceo brindisino. Dopo il saluto del Dirigente Scolastico , Prof.ssa Carmen Taurino e del Primo Collaboratore, Prof.ssa Maria Diletta Martucci, la parola al Prof. Vincenzo Paladino, che presenterà il libro alla presenza di alunni e genitori, poi la proiezione dell’omonimo film, pluripremiato, regia di Gianni Amelio, con Gian Maria Volontè, uscito nelle sale cinematografiche nel 1989. A guidare la platea nella lettura del film il regista e cineasta brindisino, nonché docente presso l’Istituto Professionale “De Marco”  di Brindisi, Simone Salvemini. Alle spalle molti successi di corti, tra i quali “Via XX settembre- Lasciare o restare”  e “Orare”, il regista dialogherà con docenti, alunni e genitori sugli aspetti tecnici e tematici del film, in un rimandare libro- film, che aiuterà gli allievi nell’acquisire competenze di lettura più strutturate e complesse. Con un’attenzione, sempre, alla produzione di impegno civile, che “Letture al Marzolla”   ha privilegiato, da “Made in 1978” a “Mafia Caporale” a “Il mare traverso”a “Il Miles Gloriosus”, per parlare della figura di Aldo Moro, della piaga del caporalato dal nord al sud d’Italia, del dramma dell’immigrazione, del potere che chiede ed estorce talvolta il consenso.

Appuntamento, dunque, al 14 marzo pomeriggio al Marzolla, dalle 15.00 alle 17.00.

F.to

Pierangela Del Prete