Fasano. Autotrasportatore licenziato non restituisce le schede carburanti dell’azienda, effettuando rifornimenti personali per un totale di circa 19.000,00€, denunciato per appropriazione indebita.

I Carabinieri della Stazione di  Fasano a conclusione degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà un 30enne del luogo per il reato di appropriazione indebita.

L’attività investigativa espletata ha permesso di documentare che l’indagato, a seguito del licenziamento dall’azienda  per la quale ha lavorato in qualità di autista, ha trattenuto non restituendo due schede carburante che gli erano state assegnate.  In particolare, con una delle due schede, ha effettuato nell’arco temporale che va dal mese di gennaio al mese di luglio 2018, periodo in cui era già stato licenziato, rifornimenti di carburante per un importo di circa 19.000,00€, su autovetture e camion non appartenenti all’azienda.