BRINDISI.quarte e quinte del Classico “Marzolla”di Brindisi, Tutti a Bari ieri, per cimentarsi in una prova sul mondo classico

Giunte alla loro  settima edizione, le Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche, ieri hanno visto come concorrenti anche gli allievi delle quarte e quinte del Classico “Marzolla”di Brindisi. A Bari, dunque, dalle ore 15:00 alle ore 19:00, presso il convitto nazionale “D.Cirillo”, sede della prova, accompagnati dalla Prof.ssa Katia Toraldo, docente di latino e greco del predetto liceo brindisino.

Così composta la squadra, selezionata in base al merito scolastico: Melissa Falcone  della quarta A, Benedetta  Fiume e Giulia Mazzarella della quarta B per la sezione “greco”; Sofia Piliego della quarta B e Luisa Policastro della quinta D per la sezione “latino”; Pietro Guadalupi della quarta C , Quarta Chiara e Scalzeri Matteo della quinta B, che si sono preparati con uno studio guidato dai docenti di classe  e con approfondimenti personali.

Zaino in spalle, vocabolari, dispense, riviste specialistiche in queste ultime settimane di preparazione alla prova, gli allievi  hanno dato prova di passione per il mondo classico e di dedizione allo studio. Si è solo alla Fase Regionale, la Finale Nazionale sarà a Reggio Calabria dal 6 al 9 maggio 2019, ma l’emozione è stata tanta. Dopo l’identificazione alla presenza di un funzionario dell’Ufficio Scolastico Regionale, tutti pronti per la sfida. Sbirciando oggi tra i brani proposti, vi troviamo Seneca e lo stoicismo, con domande sul concetto di otium; Senofonte con un brano che ha invitato a rispondere sul rapporto tra sovranità e libertà, con apertura ad altri autori; prova di civiltà sul concetto di “philìa- amicitia” nel mondo classico, con ben 11 pagine di documenti.

Belle proposte, ma impegnative, che gli alunni hanno affrontato con l’impegno e la serietà delle grandi sfide. Ora l’attesa del risultato. Ma ciò che conta è aver approfondito, studiato più criticamente del solito,  vissuto come atleti dello studio quest’agone!

 

Nella foto: gli studenti del Marzolla a Bari, in attesa della prova.