BRINDISI.La Scalinata Virgilio di scelta come luogo di accoglienza della “Carovana dello Sport” che ha fatto tappa anche a Brindisi. L’ entusiasmo dei ragazzi dell’ Istituto Tecnico Majorana

Una “ tre giorni”( tra domenica  24 marzo  e martedì 26) molto importante  per Brindisi, per la sua comunità, per chi nella vita  e nell’ impegno sociale continua  a credere in certi valori.  Quei  valori che, ad esempio, sono rappresentati dallo Sport, da qualsiasi disciplina.

“ La  Carovana  dello  sport”, un grande e significativo  messaggio  di  “ Sport globale, inclusivo, integrato”, che da domenica  scorsa   ha  fatto  tappa  anche  a   Brindisi.

Un  grande progetto   nazionale  che   affronta  il tema  dell’  integrazione sociale attraverso  lo  sport.  Un  grande   viaggio   per  40  giorni,  a bordo  di  4 pulmini, di  72 atleti  disabili  e  non  ( accompagnati  da volontari ed educatori)  in ogni regione  d’ Italia, per  promuovere    “ l’ accoglienza della  diversità”.

Già,   l’ accoglienza della diversità, che dovrebbe essere un  “ patrimonio comune”, che ci fa  stare meglio. Un progetto  che ha  anche  avuto   la medaglia  del Presidente della  Repubblica , quale  Premio  di  rappresentanza.

Tappe  in tutte le  regioni, ognuna  delle quali   prevede  un incontro di  accoglienza   della    Carovana   e presentazione  alla cittadinanza  della  “ Carta  dei Valori  dello  Sport    Integrato .  E   poi    una partita  dimostrativa  di     Football    Integrato, seminari  informativi  gratuiti rivolti  a   Docenti,  Educatori,   Assistenti  sociali,   Tecnici  sportivi, Istituzioni,  Associazioni.

Brindisi,  riconosciuta   “ città dell’ accoglienza”  che, in un  passato non molto lontano, ha già  dimostrato  di  evidenziare sani   valori   messi in campo dalla propria  comunità.   Il   capoluogo   messapico    rappresenta  in sostanza  la quarta tappa  di   un’ esperienza  che difficilmente sarà dimenticata.

Una  tappa   brindisina  che  ha visto    il  primo giorno di accoglienza  per questi splendidi  ragazzi, domenica  scorsa, nello scenario suggestivo  della    Scalinata    Virgiliana, sotto  le   Colonne    Romane.

Ragazzi  , che  credono    ancora  nella vita    e nello sport, accolti    dall’ Assessore  allo  Sport   Oreste   Pinto,  il   Presidente   Provinciale   CSEN   Carmelo    Labrini,  i ragazzi e docenti   dell’  Istituto    Tecnico   Industriale    Majorana .  Già, la  scuola  che sta dando un’ enorme contributo, in un’ ottica di partecipazione e coinvolgimento, alla realizzazione  di  un  evento  che  nella nostra  città  ha avuto sicuramente  il  clou  nella firma   della    Carta  dei    Valori  dello    Sport   Integrato    presso      Palazzo   Nervegna.

 Gli  studenti  dell’   I.I. S.S.     E.  Majorana  di     Brindisi ,  attraverso   un percorso  di   alternanza     Scuola  –   Lavoro, hanno  contribuito   alla redazione  della   Carta dei  Valori.  Un  documento    significativo  e importante, che raccoglie    “ i  principi    e valori guida   per uno  sport  inclusivo, solidale, senza barriere”.

Un   messaggio   che il nostro   giornale  on line  approfondisce in un articolo a parte. Così  come approfondiremo   l’ enorme  impegno  profuso  nella realizzazione  dell’ evento    da  parte dello  CSEN  nazionale,  un  vero  e proprio     contenitore  di valori  umani  e sportivi,   e la grande sinergia  con   l’   Amministrazione    Comunale  di  Brindisi  e la   scuola.

Foto  e video  Marcello  Altomare.