San Vito dei Normanni:Una persona denunciata a piede libero per possesso ingiustificato di un coltello e per inosservanza del provvedimento del questore di allontanarsi dal territorio nazionale, cinque segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Servizio straordinario di controllo nelle piazze e nei luoghi di particolare affluenza di persone,  una persona denunciata a piede libero per possesso ingiustificato di un coltello e per inosservanza del provvedimento del questore di allontanarsi dal territorio nazionale, cinque segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti.

L’attività di prevenzione dei Carabinieri è costante  in tutta la provincia. Anche a San Vito dei Normanni i Carabinieri della Compagnia hanno effettuato numerosi controlli nei luoghi della “movida”. Anche qui posti di blocco ad “alta visibilità”, orientati alla prevenzione e repressione dei reati in genere in particolare a quelli inerenti il commercio illegale degli stupefacenti.

Complessivamente, nell’ambito dell’attività sono stati controllati 37 veicoli e 88 persone, di cui 12 di particolare interesse operativo..

I Carabinieri hanno anche eseguito 5 perquisizioni tra personali e domiciliari, nonché 3 controlli ad esercizi commerciali. Sono state controllate 8persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

 Nel corso del servizio a Carovigno, i Carabinierihanno deferito in stato di libertà un 31enne di origine francese, per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e per inottemperanza al provvedimento di allontanamento dal territorio Nazionale. L’uomo nel corso di un controllo, mentre si trovava a piedi in località marina di Torre Santa Sabina di Carovigno è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un coltello a scatto della lunghezza di 20 cm che occultava all’interno della tasca dei pantaloni. Nel corso degli accertamenti è emerso che l’uomo non aveva ottemperato a un decreto di espulsione dal territorio Nazionale, emesso dalla Questura di Brindisi il 2 febbraio u.s. per motivi di ordine pubblico, a seguito della sua scarcerazione per decorrenza dei termini di custodia cautelare connessi a un “Mandato di Arresto Europeo” dell’A.G. francese per detenzione abusiva di armi  ed eseguito lo scorso mese di dicembre a Ostuni. In tale circostanza, l’uomo, era stato denunciato in stato di libertà anche per false dichiarazioni a un Pubblico Ufficiale sull’identità personale, nel tentativo di dissimulare la sua reale identità e di sottrarsi alla cattura e per porto abusivo di un coltello a serramanico. Il prevenuto, pertanto, è stato ricondotto presso la Questura di Brindisi e munito di un nuovo decreto di allontanamento dal territorio Nazionale, da eseguire entro 30 giorni.

Riguardo all’attività di contrasto all’assunzione di sostanze stupefacenti sono stati segnalati all’Autorità amministrativa:

–    un 24enne macellaio di Torre Santa Susanna,  è stato trovato in possesso di 4,4 grammi di marijuana, occultata all’interno della tasca dei pantaloni;

–    un 28enne agente di commercio di San Vito dei Normanni, è stato trovato in possesso di due bustine in cellophane contenenti 3 grammi di  marijuana, occultata all’interno del proprio zainetto;

–    un 24 enne operaio del luogo, trovato con un involucro contenente 0,8 grammi di marijuana, prontamente recuperata;

–    un 25enne disoccupato del luogo, trovato in possesso di 1,35 grammi di hashish occultata all’interno dei pantaloni;

–    una 21 enne barista di Torre Santa Susanna, in possesso di 3,5 grammi di hashish.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro