BRINDISI.Con grinta, carattere e soprattutto tanto cuore, l’Happy Casa Brindisi sconfigge in casa la Umana Reyer Venezia.di Francesco Dario

Partita vietata ai deboli di cuore, fatta di alti e bassi e di autentica sofferenza per la squadra di coach Frank Vitucci.

I ragazzi di coach Walter De Raffaele, mettono in campo tutta la loro forza e la profondità del roster.
Per 30 minuti mettono in difficoltà i biancoazzurri, salgono in cattedra tra i veneziani Mitchell Watt e le triple di Daye e Tonut portano i lagunari sul +10.
Ma la squadra biancoazzurra non demorde, prima con Moraschini e con Chappell e Wojeciewkowsky poi pareggiano i conti.
Al rientro delle due squadre dagli spogliatoi sale di intensità la partita.
I brindisini sono in difficoltà, non riescono più a segnare e sono distratti in difesa andando sotto di 15 punti.
Ma all’improvviso Banks e compagni si infiammano, tirano fuori gli artigli e il carattere di una grande squadra.
Trascinati dal proprio pubblico, riaprono il match.
Zanelli prende in mano la squadra e la porta alla vittoria.
Alla fine è festa grande con i giocatori che si prendono gli applausi dei tifosi.
Domenica trasferta in casa dell Virtus Bologna, altro scontro per i playoff.
Squadra che sarò seguita nel capoluogo emiliano da parecchi tifosi che già si stanno organizzando per sostenere i propri beniamini che li stanno facendo sognare.

Il nuovo Prefetto di Brindisi Umberto Guidato

ha incontrato il Sindaco Riccardo Rossi, Assessori,

Consiglieri Comunali, dirigenti, organi di stampa