BRINDISI.Il Bilancio,un’ “eredità pesante” per l’ Amministrazione Comunale Rossi con un disavanzo certificato di circa 8 milioni di euro.

Situazioni, scenari  del resto già anticipati  nel corso  di una precedente conferenza stampa  di alcuni giorni fa.   La situazione del Bilancio  al Comune di Brindisi,  come afferma  il primo cittadino  Riccardo  Rossi,  “un’ eredità  pesante per la nuova  Amministrazione, con, tanto per iniziare,  un disavanzo  di circa  8 milioni”.

Alla   conferenza  stampa , oltre  a Riccardo  Rossi, erano presenti  l’ Assessore al Patrimonio  e Bilancio Cristiano  D’ Errico, il neo dirigente  Settore Bilancio  Simeone  Simeone, ma  anche( oltre  ai giornalisti)  altri componenti  della  giunta  di Centro sinistra, consiglieri  comunali di maggioranza  e opposizione.

Il  Sindaco    Riccardo  Rossi  e l’ Assessore  Cristiano  D’ Errico ( da noi intervistati) hanno fatto praticamente il punto della situazione, parlando  dei provvedimenti  adottati e da adottare, delle soluzioni, ponendo l’ attenzione  anche  sulla questione Partecipate.

Il primo cittadino ha illustrato in sostanza  quali misure  e soluzioni intende adottare l’   Amministrazione  Comunale  per  rientrare dal disavanzo e fare quindi cassa, in previsione anche  del prossimo  Consiglio  Comunale  in cui   il Bilancio dovrà essere approvato.     “ Puntiamo  su alcune entrate di primaria  importanza.  Abbiamo  innanzitutto  un    Piano  di alienazione di diversi immobili di proprietà del  Comune, con  circa 13 milioni  e trecento mila euro  di incasso previsti.    Parliamo  di un importo  che sarà destinato  praticamente alla copertura delle rate di mutui accesi dal Comune nel  passato. Vi sono, ad esempio,  sette ettari  edificabili  tra   Tuturano  e  il quartiere  Paradiso, del valore di 2 milioni di euro”.

Queste  alcune  delle dichiarazioni del primo cittadino, che conferma  di non essere preoccupato, ma  “ assolutamente  realista, di fronte ad una situazione ereditata   che ora deve essere fronteggiata con le misure più idonee”.

Già, situazioni ereditate , come ad esempio  quella( ribadita  più volte) relativa  alle Case  Popolari .  Il  Comune   ha già fatto partire   le richieste di pagamento per  gli affitti : sono circa 860  in sostanza gli assegnatari che non hanno pagato  i canoni negli ultimi cinque anni.  Come  si può immaginare, incassi  che possono essere importanti  per il  Bilancio dell’ Ente.

Video  Interviste  al Sindaco  Riccardo  Rossi( che tra l’ altro  fa riferimento anche alla questione   Discarica  Autigno)  e  all’ Assessore al Bilancio  e Patrimonio  Cristiano  D’ Errico, ascoltato   sul tema   Partecipate.

Foto e video Marcello altomare