“L’impronta ambientale di prodotto quale strumento per aumentare l’innovazione e la competitività nella filiera vitivinicola”,workshop presso le “Cantine Due Palme” Cellino San Marco (Br)

“L’impronta ambientale di prodotto quale strumento per aumentare l’innovazione e la competitività nella filiera vitivinicola”.  È il titolo del workshop che si svolgerà mercoledì 17 aprile 2019 alle ore 10,15 presso le “Cantine Due Palme” di Cellino San marco presso la Sala Selvarossa. Il meeting è organizzato da ENEA, Federalimentare, Interreg, con il supporto organizzativo della Federazione regionale degli ordini dei dottori forestali della Puglia.

L’impronta ambientale di prodotto è il nuovo riferimento europeo per la valutazione dell’impatto ambientale di un ciclo produttivo e considera gli impatti di un prodotto l’unico il suo ciclo di vita, dalla produzione delle materie prime, la lavorazione, l’imballaggio, la distribuzione fino alla gestione dei rifiuti. Il progetto PEFMED, cofinanziato dal programma INTERREG MED è coordinato dall’ENEA, costituisce un primo piano di prova, importante per le nostre realtà produttive. I partner italiani hanno testato la PEF anche in Puglia nella filiera vitivinicola. Il seminario sarà quindi l’occasione per introdurre la PEF, illustrare i primi risultati e gli scenari di intervento (azioni tecnologiche e gestionali) infine ascoltare i risultati ottenuti anche su altre filiere con il settore lattiero-caseario.

                                                PROGRAMMA

10,15 registrazione dei partecipanti;

10,30 introduzione ai lavori, Nicola Colonna (ENEA) e Maurizio Notarfonso (Federalimentare);

10,40 saluti iniziali di Angelo Maci, presidente Cantine Due Palme – Riccardo Rossi, Sindaco di Brindisi;

11,00 la sostenibilità nell’industria agroalimentare: PEFMED, Maurizio Notarfonso, Federalimentare;

11,20 l’esperienza delle aziende italiane nella fase pilota del progetto PEFMED, Cristian Chiavetta, ENEA;

11,45 possibile azione di miglioramento delle perfomance ambientali nel settore vitivinicolo: aspetti eco-innovativi, Valerio Miceli ENEA;

12,10 il partenariato mediterraneo per l’innovazione e sostenibilità dell’impresa, Damiano Petruzzella CIHEAM;

12,30 domande dal pubblico e dibattito;

12,45 light lunch;

14,00 visita aziendale e degustazione vini;

15,30 conclusione e fine lavori.

È gradita la pre-registrazione a: notarfonso@federalimentare.it