San Donaci. Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha accolto favorevolmente la proposta avanzata dal Comando Provinciale di Brindisi, autorizzando il cambio di dipendenza della Stazione Carabinieri di San Donaci dalla Compagnia di Francavilla Fontana alla Compagnia di Brindisi.

Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha autorizzato, a decorrere dal 10 aprile scorso, il cambio di dipendenza della Stazione Carabinieri di San Donaci, dalla Compagnia di Francavilla Fontana alla Compagnia di Brindisi.

La Stazione ha la competenza sul territorio dell’omonimo comune di 34Kmq e annovera 6.869 abitanti. Esso è situato sulla direttrice Taranto-Lecce, al confine con quest’ultima provincia, ma è naturalmente contiguo al comune di Cellino San Marco e al “brindisino” sia per le sue dinamiche economico-occupazionali; sia per le sue dinamiche criminali. In tale quadro, la proposta del cambio di dipendenza, è stata finalizzata a razionalizzare maggiormente l’attuale dispositivo territoriale dell’Arma in quell’area, lasciando inalterati il rapporto Carabiniere/popolazione nonché la ripartizione della superficie del territorio di competenza. Ma quali saranno i benefici in termini pratici per il cittadino? La Stazione di San Donaci, con i militari che ha disposizione già assicura una proiezione esterna molto buona in termini di prevenzione; cionondimeno a seguito della nuova configurazione, vedrà garantito in tempi più celeri il servizio di pronto intervento della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi, attesa la distanza di 24 km che intercorre da quella località, a fronte dei 45 km che la separavano da Francavilla Fontana, con la sensibile riduzione dei tempi di percorrenza. Ed ancora: la contiguità e l’omogeneità  delle realtà operative, della Stazione di San Donaci e di quella di Cellino San Marco, entrambe sotto la stessa Compagnia di Brindisi, consentirà di ottimizzare le sinergie preventive e repressive in termini di migliorata e aumentata proiezione sul territorio dei servizi esterni.