Mesagne (Br).Matarrelli: “Il mio numero di cellulare ai cittadini, proficuo soprattutto per me”

Attuare e rivisitare il piano del commercio, seguire la riperimetrazione della “Zona economica speciale”, favorire il raccordo tra le imprese e l’amministrazione, creare un ufficio, dotato di uno staff competente e dinamico, per sostenere le associazioni culturali: sono alcuni dei temi-cardine della bozza di programma presentata dal candidato sindaco Toni Matarrelli e dalla coalizione “Insintonia” nel quarto incontro con la città.

La partecipazione è stata totale, anche perché i temi trattati erano particolarmente sentiti: crescita, commercio, agricoltura, ricerca e sviluppo economico, cultura e lavoro. Erano presenti imprenditori, commercianti, rappresentanti di associazioni culturali, cittadini. Numerose le proposte avanzate ma una richiesta le ha accomunate: la necessità di potersi interfacciare in maniera concreta con l’amministrazione della città, possibilità negata da tempo,

“Dall’incontro sono emerse  esigenze condivise”, ha commentato Matarrelli. “Il candidato sindaco e i protagonisti di questi settori la pensano allo stesso modo: il primo cittadino ha il dovere di coordinare perché, una volta sentite le esigenze di tutti, può pianificare percorsi che diventano strategici per la città. Ovviamente oltre al coordinamento, il sindaco dovrà dotarsi di competenze che possano sostenere le aziende che operano nella comunità.

“E’ necessaria l’istituzione dell’Ufficio Europa”, ha aggiunto Matarrelli. “Questa è una mia idea decennale, oggi è un’esigenza condivisa anche dagli operatori. Posso affermare che l’Ufficio Europa sarà attivo subito dopo la mia elezione perché in questo modo si possono intercettare risorse comunitarie e, attraverso competenze, pianificare percorsi che possano supportare concretamente l’agricoltura, il commercio, la cultura e l’intero sviluppo economico di questa città”.

Sin dal primo incontro il candidato sindaco sta fornendo a tutti un numero di telefono a cui rivolgersi. Non si tratta di quello della sua segreteria, ma è il suo numero di cellulare personale: “Qualcuno mi dice che sono un pazzo, ma io non ho paura a fornire il mio numero perché ritengo che questo rapporto con i cittadini sia proficuo, soprattutto per me”.

In programma questa sera il quinto e ultimo incontro con la città sul tema “Sanità e cittadinanza attiva”. L’appuntamento è alle 17.30 nel comitato elettorale di via Federico Svevo 146.

Il nuovo Prefetto di Brindisi Umberto Guidato

ha incontrato il Sindaco Riccardo Rossi, Assessori,

Consiglieri Comunali, dirigenti, organi di stampa