Pesca, D’Amato (M5S): con regolamento Ue misure tecniche coniugato biodiversità e lavoro

“Grazie alle nostre pressioni, il testo finale del regolamento Ue sulle misure tecniche riesce a coniugare la tutela della biodiversità con la difesa dei posti di lavoro, in particolare della pesca artigianale nel Mediterraneo. Non mi stanchero’ mai di dirlo:

i nostri piccoli pescatori possono e devono essere il baluardo di sostenibilità del Mediterraneo”. Lo dice l’eurodeputata del M5S Rosa D’Amato dopo l’approvazione definitiva del regolamento Ue misure tecniche da parte del Parlamento europeo.

“L’illegalità, che c’è, va colpita e sanzionata – aggiunge Damato -. Ecco perché abbiamo chiesto e ottenuto regole più chiare e controlli più efficaci sulla sulla pesca sportiva e ricreativa. Abbiamo poi sottolineato l’importanza anche della sostenibilità socio-economica delle nuove misure tecniche, ottenendo esenzioni e indennizzi ad hoc per la nostra pesca artigianale.

“Infine, come M5S siamo diventati capofila nella battaglia contro la spinosa questione della pesca ad impulsi elettrici, finora praticata in regime di deroga nel Mar del Nord. Un tipo di pesca che ha fortissime ripercussioni anche sul nostro comparto e che siamo riusciti a fare abolire una volta per tutte”, conclude D’Amato.