Il candidato al Parlamento Europeo di Art. 1 nelle liste Pd Paolucci e Massimo D’Alema a Brindisi.

Una serie di incontri, ma soprattutto  un segnale  ai cittadini  per una  Sinistra  unita.

Un lunedì   pieno di incontri a Brindisi , quella  del Candidato  al Parlamento  Europeo di Art. Uno nelle liste  Pd Massimo Paolucci   e   Massimo  D’Alema( non c’è bisogno di presentazioni ….. tra l’altro   Presidente della Fondazione  Italiani  Europei).

Prima,   verso le 13, incontro   presso  l’ Hotel Orientale  con gli organi di stampa, accompagnati  tra l’ altro   da Carmine  Di Pietrangelo  e  Cristiano   D’ Errico, esponenti  di  Art.  1.   Poi, nel  primissimo pomeriggio, incontro  con l’ associazione  Operatori   Portuali del Salento per parlare di portualità   e delle opportunità di sviluppo  per il porto brindisino ;  alle ore  16,  incontro  con il Sindaco  di Centro Sinistra  Riccardo  Rossi e la Giunta , per  parlare  di  “ Economia  Circolare”, ma anche e soprattutto    un’ occasione di confronto  con  un  modello locale di  “  nuova  Sinistra.  Infine,  sempre presso  l’ Hotel  Orientale, incontro  con militanti  e simpatizzanti di  Sinistra  per  parlare  del futuro  dell’Europa  e il ruolo dell’ Italia in una nuova  Europa.

Già,   l’ Italia   e  l’ Europa, un binomio    indissolubile,  “ inevitabile”, concetti ribaditi  da  Paolucci  e Massimo  D’ Alema  nelle interviste rilasciate ai giornalisti.  Così  come, l’ esigenza  di  “ un  nuovo percorso che unisca la Sinistra, dando risposte  ad un Paese ancora in difficoltà, ai più deboli, in un contesto  e concetto  di Europa  che unisca, non divida”.

Naturalmente,  una  tappa brindisina   in prospettiva delle ormai imminenti elezioni Europee . Ma  quanto potrebbe influire    il  risultato  politico delle  Europee   sullo scenario  nazionale, nel quale    al Governo  c’è l’ asse  Lega – M5S  e la  Sinistra è all’ opposizione ?

Ecco  la risposta  di  Massimo  D’ Alema  :  “ Precisiamo  che si tratta di elezioni Europee, che sono diverse  dalle consultazioni politiche. Ma, è chiaro,  a fronte   di un fallimento delle attuali politiche  del Governo, è in ballo il futuro della Sinistra, una  nuova  Sinistra   che deve ulteriormente  prendere atto del proprio precedente fallimento.   La   Sinistra  può tornare  ad  essere  protagonista se ascolta  e comprende le sofferenze  sociali, di chi  sta  ancora indietro.  Quando  praticamente  sarà consapevole di quello che si deve fare  e  di ciò che il Paese si aspetta, potrà ritornare  a governare”.

Sulla questione ambientale, l’ impegno  che in merito  dovrebbe ave re a largo raggio   la  “ nuova  Europa”, si è particolarmente  soffermato  il candidato Massimo  Paolucci :   “ Le emergenze e vicende ambientali  uniscono   Brindisi  e Taranto,  è chiaro  che il tema specifico delle bonifiche  ambientali sia di strettissima attualità”.

Al  di là di quanto possano fare le forze della Sinistra  Europea alle imminenti elezioni,   un significativo  dato di fatto è  l’ alleanza   Partito  Democratico  –  Art. 1, del resto   il  “ modello” di nuovo  Centro   Sinistra  che ha portato alla vittoria  l’ Amministrazione brindisina guidata dal  Sindaco Riccardo    Rossi.

“ Cosa  è cambiato  con  la segreteria   Zingaretti   nel  Pd ? ”  è  stata la  domanda  dei giornalisti    a  Massimo   D’ Alema.  La sua risposta  :   “  Sicuramente  è cambiato  più  di qualcosa,  ma  bisogna insistere, prendendo ulteriormente atto  che si ha  bisogno    di una nuova classe politica”.

 

Video interviste e Foto  Marcello  Altomare.