BRINDISI.Ci ha lasciato Vittorio Bruno Stamerra, un grande amico, giornalista, ma soprattutto “ narratore” della realtà e del territorio

Un’ altra brutta notizia  che  solo a sentirla  non ti par vera, sembra  un “ incubo”, perché parliamo di una persona   “ irrinunciabile”,   di cui vogliamo sempre ascoltare  un parere, un contributo, una riflessione, un consiglio  o suggerimento.

Poche  ore fa  ci ha lasciato  Vittorio Bruno  Stamerra, a 77 anni, lui che, nonostante la malattia  che  lo stava( come diceva lui)    “solo infastidendo”, sino all’ ultimo ha continuato   a scrivere,  a dedicarsi ad importanti progetti, soprattutto  sulle pagine di  Brindisi  Report.  Un ottimo giornalista, un amico,  soprattutto  un punto di riferimento per tutti,  profondo   “ narratore” della realtà  e del  territorio.

Insomma,  uno  “ che non le mandava  a dire”,  ma, in un mondo  dove in molti contesti regnano  l’ arroganza, la falsità  e l’ ipocrisia,  questo  è sicuramente  un pregio, in relazione, anche e soprattutto, a quanto si fa  per la comunità  e il proprio  lavoro.

Vittorio, un punto di riferimento, stimato  anche da  chi  non la pensava come  lui.   E,  interpretando   il pensiero  di molti colleghi della stampa, un  “ maestro di giornalismo”, sì  quello  “  vero”, fatto di  ampia  documentazione, inchiesta, indagini,  critiche  costruttive  e profonda conoscenza dei temi trattati.

Una  carriera  giornalistica  iniziata , da giovane, nella redazione di Brindi della Gazzetta del Mezzogiorno. Poi  inviato  della sede  barese della  Rai,  infine , dal  1981  al 1996, Direttore del Quotidiano  di  Brindisi, Lecce e Taranto, di  cui è stato  anche   Editore di riferimento.

E poi,  a tutti gli effetti  collaboratore  della testata  on line Brindisi Report, dove i suoi articoli, editoriali,  erano  appunto   “ irrinunciabili” per tutti.   Ma anche  scrittore, elemento portante di qualsiasi  iniziativa   o progettualità   funzionale alla crescita  del territorio e della comunità.

Lui   aiutava  a capire meglio, a guardare  le problematiche in ogni sfaccettatura,    sia in positivo e sia in negativo.  A volte, con qualche suo articolo , una  “ spina nel fianco” delle istituzioni, ma sempre a fin di bene, perché   l’ uomo   Vittorio  Bruno Stamerra  era   cosi’.

Se ne va un  “profondo  e insaziabile” uomo di cultura che mancherà a tutti, che ha lavorato  sino all’ ultimo per Brindisi.   Proprio  questa mattina  è stato ricordato nel corso  della conferenza stampa  organizzata  dalla Pro Loco   per  presentare  le manifestazioni    di  “ Brindisi  Capitale  d’ Italia “.

Ciao    Vittorio, ci mancherai.  Condoglianze    dalle redazioni  di  Brindisi Sera. It  e  Brindisilibera.it  alla famiglia, all’ amica  Federica.