Mesagne (Br).EVENTO QR CO..STITUZIONE

L’evento “Qr Co..stituzione”, promosso dal Primo Circolo Didattico Borsellino con il patrocinio del Comune di Mesagne e la collaborazione della Scuola di recitazione Talìa, ha sortito un risultato eccellente: una manifestazione interattiva ed itinerante assolutamente unica nel suo genere.

Mesagne, probabilmente, è la prima città che, da ieri, 14 maggio, ospita per le strade del centro storico la costituzione italiana. In particolare i primi dodici articoli, che diventano un bene da condividere con tutti al pari di chiese e monumenti.
In un percorso che parte da Piazza IV Novembre, continua lungo Via Castello e Via Cantelmo per concludersi in Piazza Commestibili i cittadini potranno leggere i primi dodici articoli e con l’utilizzo del Qr sentirne dal proprio smartphone la lettura a cura degli alunni della scuola ed il commento, letto, egregiamente, dall’attore Maurizio Ciccolella.
Un itinerario di grande pregio civico e culturale che ha i natali a Mesagne, grazie all’intuizione degli organizzatori e che dovrebbe divenire un possibile itinerario anche per i visitatori.
Reduci da un recente viaggio a Roma i bambini della V A, grazie alle loro insegnanti, che hanno potuto finanche visitare la Camera dei Deputati,  hanno vissuto questa ulteriore straordinaria esperienza di educazione civica vissuta sul campo.
L’evento è iniziato presso il Teatro Comunale dove a far gli onori di casa sul palco l’insegnante Carmela Rita Facecchia con l’esperto che ha condotto il progetto, il dott. Matteo Maci, giovane studioso della nostra carta costituzionale, che ha appassionato i piccoli durante questo anno.
In teatro, luogo di eccellenza della città, si sono letti i dodici articoli, col contrappunto musicale dell’apprezzatissima Banda Fasano Leo. Il dott Maci con l’utilizzo di una proiezione ha spiegato ai molti spettatori il funzionamento del Qr.
Il dirigente del primo Circolo il dott. Castellano Cosimo Marcello ha manifestato il proprio entusiasmo a cui ha fatto eco quello della Commissaria Straordinaria Pasqua Erminia Cicoria: “Ringrazio la scuola per l’iniziativa che ha posto in essere. Sono i bambini che ci danno una lezione da tanti punti di vista. Intanto di consapevolezza: hanno studiato, iniziando dalla legge delle leggi, qual è la costituzione. Ci insegnano, quindi, che se si deve parlare di legalità si deve essere innanzitutto consapevoli dei contenuti della nostra Costituzione. Ci hanno dato poi una lezione di condivisione: hanno studiato e l’hanno voluto condividere con noi e con la Città. Col progetto, che diffonde le targhe della costituzione nella città, si contribuisce alla bellezza del centro storico, un cuore in cui ogni mesagnese si identifica. La speranza è che i giovani, così sempre più consapevoli, vogliano nel futuro restare a Mesagne per renderla sempre più bella ed attrattiva.”
I saluti finali a cura dell’insegnante Simona Ceramicola hanno in realtà introdotto alla seconda parte dell’evento: quella itinerante. Gli spettatori hanno percorso l’itinerario, scoprendo di volta in volta tutte le targhette. Grande entusiasmo degli adulti e dei bambini per scoprire i meravigliosi dodici pilastri della nostra democrazia