“I Social Network : Rischi,Dipendenza,Deontologia nell’ epoca della Comunicazione 2.0 “, il titolo del Seminario organizzato presso l’ Istituto Giorgi di Brindisi

“ I Social  Network  :  Rischi, Dipendenza, Deontologia  nell’ epoca  della Comunicazione    2.0  “, il titolo di  un Seminario  organizzato presso  l’ Istituto  Giorgi di Brindisi    dalla   segreteria  provinciale   del  Siap (  Sindacato  Appartenenti Polizia  di Stato ).

Ormai  è evidente , in relazione  anche e soprattutto  agli avvenimenti  e spiacevoli situazioni di cui  veniamo a conoscenza quotidiana mente.   I Social Network rappresentano  un  fenomeno  con molti rischi e insidie, purtroppo   diventato  sempre    più, in  negativo,  “ un processo mentale” pericoloso    per chi soprattutto lo subisce.

Un  rischio  dilagante  che va approfondito, dibattuto, vigilato, sì, a volte  anche per salvare  vite umane.  Ma  per far questo, bisogna  saper   fare sinergia, coinvolgendo tutte le  realtà sociali interessate :  le famiglie, giovani  e adulti, le Istituzioni, movimenti  e associazioni, il mondo della scuola.

Già, quella scuola   che, naturalmente anche a Brindisi ,  è sempre più aperta alle dinamiche del  territorio, al confronto  con    le autorità e  le forze dell’ ordine.  La scuola  anche come denuncia, segnalazione, istanze,  contenitore  di  proposte e idee.

L’ esempio  dell’ Istituto  Tecnico  Giorgi,  che è particolarmente attento  a tutte le problematiche che riguardano  direttamente  gli studenti, i giovani  e le famiglie.  E   giovedì  scorso, proprio presso  l’  Aula   Magna  del    Giorgi,  si è tenuto l’ incontro   – convegno   dal titolo  :  “ I Social  Network, Rischi, dipendenza   e Deontologia  nell’ epoca della   Comunicazione  2.0”  organizzato   dalla segreteria  provinciale del   SIAP  ( Sindacato   Appartenenti Polizia  di  Stato).

Dunque,  un momento di grande  confronto  e dibattito  tra esperti  di settore, i rappresentanti istituzionali, i ragazzi, gli stessi docenti  .   Interventi  importanti  e significativi  :  il  Questore  di Brindisi   Ferdinando  Rossi,  il Vicario   Prefetto  Pasqua  Erminia  Cicoria, il sostituto    Procuratore  del Tribunale  di Brindisi   Alfredo   Manca,  il Sovraintendente Capo  Polizia di Stato Walter  Lombardi, il  Responsabile  Aliquota  di  P.G.  del Tribunale di Brindisi  Eugenio  Cantanna, il   Vice  Segretario    Regionale  SIAP  Vito  Ventrella, il Segretario   Provinciale   SIAP    Cosimo Sorino.

Ma  anche  gli interventi della  Dirigente Scolastica   Maria  Luisa   Sardelli (  che ha cercato, come  sempre, di spingere e motivare i propri ragazzi  a fare domande  e alla discussione) e della dottoressa Gabriella Gravili, esperta  di queste problematiche e dinamiche  relazionali, sessuologa, che ha  approfondito  il tema  correlato  alla   dipendenza e  agli effetti  che ad esempio’  l’ abuso  dell’ alcool e delle realtà  virtuali   sta arrecando  alle relazioni quotidiane.

Insomma,  un’ iniziativa  che vuol trasmettere un messaggio ampio  e comune.   Solo  con la condivisione, la denuncia  e la sinergia, si può vigilare  sui Social Network   che devono  soprattutto riappropriarsi  dei valori  originali  e virtuosi.

Video   Interviste.

Foto  Marcello  Altomare.