Programma elettorale di Ilaria Antelmi, brindisina, candidata per la Lega alle europee

Antelmi: “Promozione del turismo, difesa del made in Italy e dell’agricoltura” La candidata alle europee per la Lega oggi a Ostuni, domani a Mesagne e Francavilla

“Dall’Europa pretendiamo rispetto per le identità del nostro Sud Italia: dopo anni di sacrifici, è arrivato il momento di chiedere e ottenere interventi in grado di promuovere le attività turistiche, difendere il made in Italy e sostenere l’agricoltura”.

Ilaria Antelmi, 42 anni, brindisina, candidata alle elezioni europee del prossimo 26 maggio, per la Lega, nella circoscrizione Meridionale, ha illustrato i punti cardine del suo programma elettorale, a margine del comizio che il vice premier Matteo Salvini, ha tenuto oggi (martedì 21 maggio 2019) a Ostuni, in piazza delle Libertà.

“La Città Bianca è una delle meraviglie della terra in cui sono nata e cresciuta”, ha detto la candidata. “In Puglia di posti incantevoli ce ne sono tantissimi: c’è un’offerta turistica di qualità che va dal Gargano al Salento, attraversando le province di Bari e Brindisi, che deve essere supportata a livello europeo. Solo per fare un riferimento, basti pensare alla direttiva Bolkenstein, recepita in Italia, per effetto della quale c’è l’obbligo di mettere a bando le concessioni per le spiagge. E’ evidente il rischio concreto al quale sono esposti gli attuali gestori degli stabilimenti balneari”, ha spiegato Antelmi.

“Analoga tutela deve essere necessariamente riconosciuta alle produzioni made in Italy, molte delle quali sono espressione delle regioni del Sud Italia: la questione attiene, in modo particolare, al settore dell’agricoltura. Le nostre eccellenze meritano di essere riconosciute come tali e difese”, ha proseguito la candidata della Lega.

“Guardando, poi, alle nostre coste, meta di sbarchi di migranti clandestini, resta la necessità di proseguire con la politica già messa in atto dal ministro degli Interni, Matteo Salvini”.

La candidata nella giornata di domani, mercoledì  22 maggio, sarà impegnata a Mesagne e a Francavilla, prima di tornare a Brindisi per proseguire una serie di incontri con rappresentanti di imprese, sindacati e associazioni.