Martedì scorso al Parco Cesare Braico la Festa del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Brindisi. I “veri protagonisti del futuro”.

Sono  loro  i  “ veri  protagonisti”  del futuro.  I nostri ragazzi, i nostri figli, che, con le loro idee e istanze, e grazie al sostegno di  un “incontenibile” mondo della scuola, progettano  e propongono  ai più grandi.

Come  ad esempio il Consiglio  Comunale dei Ragazzi  di Brindisi, che  è sempre più propositivo  anche per l’ Amministrazione Comunale di Brindisi, attraverso progetti  già presentati  per lo sviluppo della città.

Sì, un Sindaco dei Ragazzi  insieme al  Sindaco brindisino   Riccardo   Rossi,alla Giunta, ai   Consiglieri Comunali  dei ragazzi e a quelli adulti. Tutti insieme,  per pensare e progettare   una  città diversa, più  “ sostenibile”.

In sostanza, il tema  al centro dell’ ottava edizione della  Festa del Consiglio Comunale dei  Ragazzi che si è svolta  martedì  pomeriggio   al Parco Cesare Braico, uno  dei patrimoni,  “ polmoni verdi” della città. Un momento tanto atteso dai bambini  e ragazzi che, accompagnati dalle famiglie, vi hanno partecipato numerosi.

Un significativo  momento di festa, partecipazione, condivisione, insomma  quegli elementi che fanno forte, sinergica, compatta, una comunità.  Quella sinergia messa in atto , nella realizzazione della manifestazione, tra  l’ Amministrazione  Comunale di Brindisi, la Cooperativa  Amani ( che tra l’ altro gestisce  il Centro di Aggregazione Giovanile  al quartiere Paradiso), il  CCR, le  scuole brindisine.

Ed  ancora una volta, la scelta  del  Parco Cesare Braico non è casuale.  Negli  incontri di progettazione che si sono tenuti per l’ organizzazione della festa, con entusiasmo i ragazzi  hanno individuato  nella tutela dell’ ambiente il   “ filo conduttore” dell’ iniziativa.  Il  Parco  è stato quindi  diviso   in  quattro  “ aree” tematiche, secondo i quattro elementi  naturali  :  aria, acqua,terra, fuoco.

Giochi, musica, divertimenti, recitazione, discipline sportive. Cartellonistica per  lanciare  ulteriormente  il messaggio  che  “ Solo  con la tutela della salute e dell’ ambiente si può avere un  futuro  e  un territorio sostenibile”. Di   tutto di più…  con la presenza   del sindaco dei Ragazzi  Gianluigi  Menga   e il  Presidente del  Consiglio Comunale di Brindisi Giuseppe Cellie.

Ma  anche altre realtà  hanno contribuito  al successo di un’ iniziativa che indubbiamente   rappresenta un “ grande momento di partecipazione e condivisione”, come sottolineato  dal Presidente del Consiglio Comunale   Giuseppe  Cellie.   Come  la Cooperativa Eridiano, che ha proposto una serie di interessanti laboratori.

Una  festa  che ha evidenziato, se ancora ce ne fosse bisogno, il grande impegno ( anche  e soprattutto sotto il profilo organizzativo) della Cooperativa  Amani, del Presidente  Salvatore Licchello, Daniela Bove, i ragazzi  e dipendenti del Centro di Aggregazione   giovanile.

Ma  , appunto, i  veri protagonisti   sono loro, i bambini  e i ragazzi, con il loro entusiasmo, la loro passione, il loro “ senso civico”  che deve essere da   esempio anche  per gli adulti.

Basta  ascoltare , nelle nostre Video Interviste, il “ duetto” tra  Gianluigi Menga  e Giuseppe Cellie, in uno  scambio di considerazioni, proposte,  riflessioni.

E’ questa la Brindisi  che vogliamo.

Foto e video  Marcello  Altomare.