Festa della Polisportiva Bozzano Basket Brindisi.L’entusiasmo e la commozione delle ragazze e di tutto lo staff tecnico –dirigenziale.Interviste

Festa  della Polisportiva  Bozzano  Basket   Brindisi dopo  il titolo  di Campionesse Regionali  Under  14, alla presenza, tra gli altri, dell’ Assessore  Comunale  allo  Sport  Oreste   Pinto e del  Delegato  Provinciale  Coni  Oronzo Pennetta.  L’ entusiasmo  e la commozione delle ragazze  e di tutto  lo staff tecnico – dirigenziale.

Fare sport  non è solo  un  “ discorso tecnico”, relativo  soprattutto al raggiungimento del massimo risultato, delle vittorie.  E’, anche e soprattutto,   “insegnare” i   veri e più genuini valori dello Sport, che poi sono  quelli  da valorizzare  e consolidare nella vita di tutti i giorni.

Valori  da  impartire soprattutto  ai giovani, ai più piccoli, lealtà, disciplina, correttezza, determinazione, convinzione, umiltà, sostegno reciproco. Tutto  ciò  che  ad esempio, sta facendo e continua a fare, in una stagione sportiva lunga  e già indimenticabile e vincente, la  Polisportiva  Bozzano  Basket Brindisi, con le ragazze Under  14  e le ragazze Under 13.

Martedì  scorso, a Bari, le ragazze  Under 14 allenate dal coach  Rosaria Balsamo si sono  “laureate”  Campionesse Regionali  per il  secondo anno consecutivo, e  ora ( dal prossimo 24  al 30 giugno) rappresenteranno  i colori brindisini e la Puglia  alle  Nazionali.

E mercoledì, insieme   alle famiglie, i genitori, tutto lo staff tecnico  – dirigenziale guidato dalla Presidentessa Cristina Carone,  grande festa   al Palamelfi, per celebrare  un evento che  fa onore  allo sport e al Basket  brindisino.  Sì, uno sport  che   non è  esaltato solo dal professionismo, ma  anche da un valido settore giovanile a cui, appunto, sta fornendo un notevole contributo la  Polisportiva  Bozzano.

Una  festa  a cui  hanno partecipato  l’ Assessore Comunale  allo Sport  Oreste Pinto e il Delegato Provinciale  del Coni Oronzo Pennetta, a dimostrazione della massima attenzione nei riguardi di una realtà che è sempre più  “ scuola di vita”.

“ Valorizzazione  del percorso sportivo e di quello umano “ – concetti ribaditi dalla  Presidentessa  Cristina Carone e il coach Rosaria Balsamo, che hanno ringraziato  tutte le ragazze componenti della rosa, lo staff tecnico – dirigenziale, chi opera e lavora quotidianamente   “ dietro le quinte”.

Emblematica  l’ immagine che ritrae praticamente  tutte le ragazze ( capitanate dall’ indomabile  Alessia Vitali), lo staff- tecnico- dirigenziale, Oreste Pinto e Oronzo Pennetta, “ stringersi” intorno allo stemma raffigurato della Polisportiva.  “ Un simbolo –  come sottolinea  il preparatore  atletico  mental coach  Luciano   Esperti – che porta  praticamente  i colori  della città”.

Sì, perché  i successi della Polisportiva   Bozzano  rappresentano quelli di una città che vuole rinascere definitivamente, attraverso i giovani e i valori sani dello sport  a cui abbiamo prima fatto riferimento.

Tutte  le ragazze meritano di essere nominate, si vogliono bene, si sostengono, come afferma spesso Luciano Esperti ,” in un  progetto sportivo che è diventato  una famiglia, scuola di vita, contenitore  di idee e valori educativi  e di disciplina”. La fantastica Alessia Vitali, le meravigliose  Greta  Saponaro, Nicole  Antonaci, Alice   Turco,  Francesca  Parigi, Emilia  Vacca, Ilary  Romano, Luna Saponaro, Marzia  Carbonella, Asia  Ruggiero.

Ragazze semplici, amanti  della “ purezza” dello sport e del basket, che considerano   “ secondi genitori”  Rosaria Balsamo, Cristina Carone, Luciano  Esperti, per tutto quello che insegnano . Quale  “ miglior complimento” di   questo  ?

E poi da ricordare  anche l’ impegno, il contributo fornito dai dirigenti  Rino Carbonella  e Nicola Binetti.  Perché   la Polisportiva  Bozzano  è  una “ famiglia”, ora   attesa dall’ appuntamento nazionale  in terra abruzzese  dal 24 al 30 giugno, alla ricerca di nuovi successi.

Ma  i risultati sportivi ottenuti da queste ragazze  sono invidiabili, collettivi  e individuali.  Non a caso premiata Luna Saponaro, miglior realizzatrice nella categoria  Under  13   e “autrice “ di ben 43 punti nella semifinale Under 13 contro il Volorosa.

Alla festa ha anche partecipato  Iole  La Rosa, in rappresentanza  del Centro Studi Fonovobis, importante  sponsor della Polisportiva, che ha sempre supportato  “ con tanto entusiasmo e convinzione”.

Forza   Guerriere, la Brindisi  sportiva ( e non solo) è con voi, con il vostro entusiasmo, la vostra passione, i vostri successi che sono soprattutto  “ morali”,  da insegnamento  per tutta la comunità brindisina .

 

Foto Marcello e video  Altomare.