Francavilla Fontana. arrestato per furto aggravato di energia elettrica.

Nell’ambito della perquisizione domiciliare è stata rilevata la manomissione e il danneggiamento del cavo di alimentazione dell’Enel per mezzo di un by-pass, per un importo stimato di 4.800€.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto in flagranza di reato di furto aggravato di energia elettrica LEO Marco 27enne del luogo. Nel corso di una perquisizione presso l’abitazione occupata dal nominato in oggetto, i militari hanno avuto modo di appurare che l’unità abitativa, era servita da energia elettrica anche se l’interruttore principale del contattore era in posizione “off”. Si è reso pertanto necessario l’intervento di personale specializzato ENEL, onde accertare l’eventuale furto di energia elettrica in corso. Sul posto i tecnici di E-Distribuzione hanno accertato che era stata danneggiata in modo irreparabile la linea in cavo in rame da 6 mm quadrati e su di essa collegati due cavi in rame della sezione di 4 mm quadrati, di colore azzurro e marrone, occultati nel retro contatore, precisamente all’interno della basetta di fissaggio, realizzando così un by-pass finalizzato a evitare la misurazione dell’energia, in quanto la fornitura risulta cessata il 25/05/2018. Il personale dell’Enel intervenuto sul luogo dell’evento ha stimato che il danno patito dall’azienda ENEL ammonta a circa a € 4.800,00. Il predetto allaccio abusivo ha determinato alcuni danni all’impianto di Enel distribuzione, consistenti nella rottura della basetta e dello stesso contatore. Al termine della verifica, tutto ciò che ha permesso l’allaccio diretto è stato rimosso, sequestrato, repertato. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rimesso in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria.