Oria. Pensa di aver assicurato la propria autovettura e successivamente si accorge di essere stato truffato

I Carabinieri della Stazione di Oria, al termine degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà una 50enne di Sant’Antimo e un 25enneresidente a Villa Literno (CE), per il reato di truffa in concorso.

I due, simulando di essere broker assicurativi per conto di una nota compagnia di assicurazioni operante in ambito internazionale, hanno fatto stipulare una “vantaggiosa” polizza assicurativa ad un cittadino di Oria che li aveva contattati attraverso un sito internet, inviando anche la relativa documentazione riguardo al veicolo da assicurare. Completata l’operazione, l’uomo ha ricevuto la polizza fasulla e inviato il denaro ai sedicenti broker. Inoltre, all’assicurato era stato riferito che avrebbe potuto sospendere la polizza in qualsiasi momento e successivamente riattivarla senza particolari formalità. Infatti, ignaro, poiché doveva recarsi all’estero per lavoro e rimanere per circa due mesi, ha pensato di contattare la sede centrale della compagnia in Italia, che è a Milano al fine di sospendere la polizza. Con stupore ha appreso che il veicolo non risulta assicurato e pertanto ha formalizzato denuncia di truffa.

La Pole Dance a Brindisi si chiama Vertical Gym

Inaugurata sabato scorso a Brindisi, in Via Romolo 49,

la Scuola di Pole Dance Vertical Gym

Danza artistica, Sport, Sensualità, Fitness e Acrobatica