Gabbie Vuote ODV Firenze:NON SOLO CAMBIAMENTO CLIMATICO

Si parla molto di cambiamento climatico alludendo ogni volta e quasi da tutti, ai soliti fattori e dimenticandone altri.

Noi dividiamo la vita sulla Terra insieme agli animali esseri senzienti (art. 13 del Trattato di Lisbona) “che vivificano con la loro presenza gli ecosistemi, ispirano potentemente, in tutte le culture, l’autocomprensione dell’uomo” (Luigi Lombardi Vallauri).

Nella relazione Gli animali in talia, citata al link https://www.gabbievuote.it/gli-animali-in-italia.html si parla di chi sono, come vivono (chiusi a vita nelle gabbie oppure uccisi appena nati nel tritacarne come i pulcini, oppure…..) e delle buone pratiche che altri Paesi perseguono.

Si parla di: allevamenti intensivi e relativo effetto serra; trasporti, macelli; di maiali, polli, galline, tacchini, quaglie, anatre, oche, conigli, bovini, pecore, capre e bufali; di controsessi; di macellazione rituale; del caffè Kopi Luwak; di pesci, crostacei e molluschi; di equidi; di chiocciole; di pellicce e vivisezione; di fauna selvatica; di caccia e bracconaggio; di bocconi avvelenati; di circhi, zoo e delfinari; di colombi; dei botti di capodanno, di feste sadiche; di cani e randagismo; di colonie feline; di alberi e, perfino, di topi e ratti.

Sintetica e facile da consultare, la relazione riporta anche numerosi video investigativi e riferimenti a documenti ufficiali di prestigio.

Noi speriamo che non venga cestinata e che muova “quell’animalismo umanista in difesa dell’onore dell’uomo” (Luigi Lombardi Vallauri).

Chiediamo che venga diffusa per informare e contribuire a quello sviluppo della persona che l’art. 3.2 della Costituzione suggerisce.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.