Brindisi.Tagli ai servizi per disabili. Bozzetti (M5S): “Regione convochi tavolo per dare seguito agli impegni presi dalla Asl ”

“Siamo soddisfatti dell’impegno della Asl di Brindisi nell’accogliere le istanze dei gestori dei servizi sociosanitari che si occupano di assistenza ai disabili. Adesso spetta alla Regione fare la sua parte perchè le richieste possano essere soddisfatte il prima possibile”, lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gianluca Bozzetti, in seguito all’incontro tra il direttore della ASL di Brindisi Pasqualone e gli enti gestori dei servizi socio-sanitari della provincia di Brindisi che lo scorso 10 ottobre avevano manifestato con i familiari degli utenti con disabilità gravissime per chiedere il rispetto dei diritti delle persone con disabilità.

Dall’incontro è emersa una possibile soluzione alle questioni sollevate dalle cooperative: una retta adeguata da destinare al ricovero in struttura di persone in condizione di disabilità grave, il riconoscimento del pagamento fino a cinque giorni di assenza, un accordo tra Asl e Ambiti Territoriali per la gestione del servizio di trasporto. “L’attenzione delle istituzioni – dichiara Bozzetti – deve rimanere alta: adesso la Regione Puglia deve convocare un tavolo con Asl e cooperative per dare seguito agli impegni presi oggi. Continueremo a sollecitare l’intervento dell’assessore alla Sanità Emiliano e quello dell’assessore al Walfare Ruggeri perchè si occupino concretamente dei servizi socio-sanitari rivolti alle persone più deboli che, soprattutto nel territorio brindisino, scontano le conseguenze di una politica poco attenta, che taglia servizi invece di potenziarli. Risollevare le sorti della sanità pugliese passa anche dal valorizzare i servizi alle fasce più deboli”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.