BRINDISI.Presentazione del libro di Antonio Bonatesta, Europa «potenza civile» e Mediterraneo

Il Comune di Brindisi in collaborazione con l’Università del Salento e con la Biblioteca Pubblica Arcivescovile “A. De Leo” organizza per lunedì 28 ottobre alle ore 18.00 nella sala Università di Palazzo Granafei Nervegna la presentazione del libro di Antonio Bonatesta, Europa «potenza civile» e Mediterraneo.

La politica comunitaria di Carlo Scarascia Mugnozza (1961-1977), Roma, Edizioni Storia e Letteratura, 2019. L’autore è visiting fellow presso l’Alcide De Gasperi Research Centre dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole.

I saluti saranno affidati al sindaco Riccardo Rossi, e a Johan Ryngaert, consigliere speciale del Segretario Generale del gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo. A dialogare con l’autore saranno  Katiuscia Di Rocco, direttore della Biblioteca Pubblica Arcivescovile “A. De Leo”, e  Susanna Cafaro, professore associato di Diritto dell’Unione Europea dell’Università del Salento, titolare di una cattedra Jean Monnet dal titolo “Legal Theory of European Integration: a Supranational Democracy Model”.

Le conclusioni saranno affidate a Beatrice Scarascia Mugnozza, direttore per le relazioni con i Parlamenti nazionali del Gruppo PPE al Parlamento europeo. Attraverso la consultazione delle carte personali conservate presso gli Archivi Storici dell’Unione Europea di Firenze (ASUE), il volume di Antonio Bonatesta ricostruisce il percorso politico di Carlo Scarascia Mugnozza, esponente democristiano dell’europeismo meridionale, la cui opera si è sviluppata dal secondo dopoguerra alla metà degli anni ’70, quando fu co-fondatore del PPE.

Tramite la figura di Scarascia Mugnozza, questo lavoro intende offrire un contributo alla ricostruzione della storia delle classi dirigenti politiche del Mezzogiorno nell’ambito della vicenda comunitaria, tentando di rinvenire i caratteri di fondo di un’identità meridionale sospesa tra Europa e Mediterraneo. Il volume è il risultato di un progetto di ricerca sostenuto dal gruppo del PPE al Parlamento europeo e dagli ASUE.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.